Gli stregoni del Cts: sì a scuola in presenza, ma chiudono tutto il resto

Condividi!

Cts: no rinvio,sì a scuola in presenza
Le scuole superiori possono tornare in
presenza al 50% e fino al 75%,come pre-
visto dal Dpcm del 14 gennaio. E’ il
parere degli esperti del Cts, convocato
d’urgenza dal ministro Speranza per va-
lutare un eventuale rinvio.

Le scuole vanno dunque riaperte,secondo
il Cts, e se qualche presidente di Re-
gione decidesse diversamente “se ne as-
sume la responsabilità”.

Per domani è previsto il rientro in au-
la, al 50%, nel Lazio, Piemonte, Molise
ed Emilia Romagna.

Questi non sono scienziati, sono stregoni. Su quali basi scientifiche non si possono aprire le piscine (necessarie alla salute per molti) o i musei, che muovono molte meno persone, e si aprono invece le scuole che muovono milioni di individui in contemporanea? Uniche, tra l’altro, a potere essere utilizzate a distanza, sia pure in modo imperfetto, ma sicuramente più di una piscina o di una palestra.

E’ ora di farla finita.




Un pensiero su “Gli stregoni del Cts: sì a scuola in presenza, ma chiudono tutto il resto”

Lascia un commento