Il piano di sterminio di Bergoglio: “il meticciato per creare un popolo migliore”

Condividi!

Bergoglio ha un piano criminale: eliminare i popoli. La sua è la religione dell’annientamento etnico. Una sorta di ‘nazismo nero’ che mesi fa ha spiegato molto bene.

VERIFICA LA NOTIZIA

“È un tema assai importante ai tempi d’oggi ma in qualche modo il meticciato c’è sempre stato. Si tratta di popoli che cercano in giro nel mondo luoghi e società in grado di ospitarli e addirittura di trasformarli in cittadini del paese nel quale sono arrivati. Probabilmente ad avere figli e moglie in quel paese. In questo modo i popoli della nostra specie tendono a creare un popolo nuovo dove le qualità e i difetti dei popoli originari concorrono a produrne uno che si spera sia migliore“.

Il programma di sterminio dei popoli lo ha spiegato Bergoglio in un colloquio con un vecchio seguace del meticciato, Eugenio Scalfari, e pubblicato oggi dal quotidiano di fake news La Repubblica.

“È il tema delle emigrazioni e immigrazioni, sempre stato attuale e non ora soltanto – aggiunge -: la popolazione del nostro pianeta è cambiata continuamente nelle sue caratteristiche fisiche, mentali, di personalità. La stessa cosa si può dire del mondo in cui abitiamo.”

Sono sciocchezze. Le varie razze si sono evolute in modo autonomo per decine di migliaia di anni. Ogni volta che c’è stato meticciato, c’è stata violenza e sterminio: dillo ai popoli pre-colombiani, Bergoglio.

Questa è la messa nero su bianco di un progetto genocida. L’equivalente moderno della Conferenza di Wannsee. Solo che, questa volta, i nuovi nazisti alla Scalfari, l’elite corrotta al potere, non mira alla soluzione finale contro un popolo, ma contro tutti i popoli. Non più attraverso lo sterminio, ma attraverso il ‘meticciato’.

Siamo in presenza non, di un progetto politico, ma di una nuova religione, unica e globale, che non mira più soltanto alle anime, ma anche all’identità biologica dell’individuo. Non vuole convertire, come tutte le religioni monoteistiche mirano naturalmente a fare, ma mutare l’individuo sul piano biologico: in modo che non possa esserci più alcuna resistenza alle Globalizzazione.

Il loro obiettivo, e si può intravedere anche nei finanziatori delle Ong come Soros, è la creazione di una umanità senza identità. Una massa ‘marrone’ razzialmente indistinta, sessualmente confusa e quindi intellettivamente incapace di ribellarsi. Ma attenzione: loro, l’élite, non si mischieranno. Rimarranno razzialmente puri e domineranno, come da secoli avviene in Sudamerica, una società globale mulatta.

Devono essere fermati. Tutti i popoli devono ribellarsi a questa Soluzione Finale.

Anche:

PEZZO GROSSO SU SCALFARI: SALVATE IL SOLDATO JORGE MARIO…




7 pensieri su “Il piano di sterminio di Bergoglio: “il meticciato per creare un popolo migliore””

  1. Mi sembra invece che i paesi meticci non siano mai stati in grado di competere con i paesi bianchi occidentali.
    È sotto gli occhi di tutti il loro insuccesso.

    Poi in America latina, tra i mestizos si annodano i peggiori criminali;una persona maliziosa potrebbe dedurre regresso antropologico.
    Si, creato soprattutto da ambienti infernali.

  2. Se Dio vi ha fatti bianchi e neri, un motivo ci sara’ o no?… perche’ non ci ha fatti color CAFFELATTE?… un motivo ci sara’ o no?…. perche’ allora dovremmo andare contro il volere di Dio?

  3. Lorenzo, io non so se Dio, che è il Padre di tutti gli universi, abbia un occhio di riguardo per questo piccolo pianeta, e per questa specie che solo da poche decine di migliaia di anni lo abita, posso augurarmelo, ma quello che credo sia almeno verosimile è che esso non si occupi delle nostre faccende ‘politiche’. Dobbiamo cavarcela da soli.

    Analizziamo la frase finale di Bergoglio: “Probabilmente ad avere figli e moglie in quel paese. In questo modo i popoli della nostra specie tendono a creare un popolo nuovo dove le qualità e i difetti dei popoli originari concorrono a produrne uno che si spera sia migliore”

    Primo periodo, avere figli e Moglie, si da quindi per scontato che saranno i rudi maschi patriarcali, ancora in grado di provare forti passioni, amore, ma anche odio, a fertilizzare le femmine locali. I Bianchi vengono dati ormai come svirilizzati e spacciati sostanzialmente. La loro unica speranza, pare, sia quella di assimilarsi ai neri e marroni, che sebbene intellettualmente di molti ordini di grandezza inferiori, ancora mantengono saldi i loro valori tradizionali. Un effetto emulazione sarà, e lo vediamo anche oggi con le baby gang di cui fanno parte italiani, inevitabile.

    Seconda parte, loro ‘sperano’ di ‘produrre’ un popolo che sia migliore. Ora, penso che vi rendiate conto da soli che già nella parola produrre, se si parla di persone, c’è qualcosa di abominevole. La loro ‘speranza’ poi, anche se in molti più che speranza è una vera e propria fede cieca, la dice lunga su ciò che auspichino. Un popolo ‘migliore’, in cosa non si sa. Certamente non a livello estetico o intellettivo. E nemmeno a livello biologico. A dispetto della miriade di cazzate che si ripetono, nelle popolazioni si è più longevi qualora si mantenga l’omogeneità, non il continuo mescolamento genetico. Ma questo discorso, che hanno traviato portando ad esempio le unioni aberranti tra consanguinei, è ormai al di là di ogni valutazione, è diventato dogma che unire popoli diversi (come, allora esistono le razze?), produca per forza qualche miglioria. Non è affatto così, o se ne sono così sicuri, allora dovrebbero consentire a genetisti di studiare e pubblicare i loro studi in materia, cosa che non accade per il politicamente corretto.

    1. Il dio descritto dalle relgioni tradizionali non esiste, ne abbiamo la prova tutti i giorni. Per il resto hai ragione , sta a noi cavarcela, ma quando un popolo come il nostro ridotto ormai in schiavitu’ ha ancora un 50% di preferenze a sinistra …. La vedo dura.

  4. ” Non vuole convertire, come tutte le religioni monoteistiche mirano naturalmente a fare, ma mutare l’individuo sul piano biologico: in modo che non possa esserci più alcuna resistenza alle Globalizzazione.”: sì , attraverso il vaccino della Pfizer.

    Secondo me, il piano di sterminio è indirizzato verso i soli popoli bianchi. Se così non fosse stato, tutti i popoli del pianeta sarebbero scarsamente prolifici.

  5. “Un popolo ‘migliore’, in cosa non si sa. Certamente non a livello estetico o intellettivo.”
    Mi pare evidente che con quel “migliore” intendesse… “quel che più ci fa comodo che sia” Ossia un popolo ottuso e consumatore. Marte non capisco come ti può sfiorare il pensiero che l’eretico possa occuparsi di tal quisquilie come l’aspetto esteriore o migliorarlo sotto il profilo dell’intelletto, essendo culo e camicia con soros &kippakshit bada alla pecunia.

Lascia un commento