Il contagio è stabile: altri 475 morti

Condividi!

Sono 16.310 i tamponi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore
in Italia. Le vittime sono 475, 81.800
da inizio pandemia. Venerdì si contava-
no 16.146 nuovi casi e 477 vittime.

Calano ricoveri (-57) e di 2 unità le
terapie intensive, 170 nuovi ingressi.




6 pensieri su “Il contagio è stabile: altri 475 morti”

  1. “Altri 475 morti”… sì, questo è magari vero – salvo che qui si fa intendere che la causa di ‘sti cadaveri sia il fantacovid, cosa che NULLA certifica, dal momento che i tamponi, come metodo diagnostico, non valgono un emerito tubo. Ma siamo alle solite: 475 dei (circa) 1800 normali decessi quotidiani qui nel fu-Belpaese (cosa probabilissima), o… in più???…

  2. ma qui avete intenzione di capire come stanno veramente le cose,
    oppure cercate solo di corroborare le vostre opinioni?

    allora
    nella prima ipotesi
    potete andare su google e mettere la query
    sopravvissuto al covid (senza virgolette)

    poi andare nella sezione video
    e sentirvi le videotestimonianze di chi e’ sopravissuto al covid,
    passando dalle sale di terapia intensiva

    nella seconda ipotesi
    andatevi a tesserarvi alla lega o fratelli Di Italia
    e non rompete piu i coglioni

  3. Tutti i calcoli fatti fino ad oggi, quelli che attestavano un rapporto tra positivi su nuovi casi testati in un range stabile tra il 30% ed il 25%, da ieri non possono più essere confrontati con i dati nuovi: il governo ha deciso di annoverare tra i nuovi casi testati anche il fottio di test rapidi antigenici, dunque il tasso calerà perché a parità di positivi si annoverano molti più tamponi terapeutici. Ricominciamo: oggi il rapporto tra positivi su nuovi casi testati e’ di 19,2%. Ieri era 19,96%. Tre giorni fa era calcolato calcolando i soli test molecolari quindi non significativo rispetto il nuovo indice, comunque era 25,14%. Da oggi si volta pagina, quindi abbiamo avuto 19,96% ieri e 19,23% oggi. Speriamo domani aumenti. Speriamo aumentino anche i morti ed i nuovi ingressi in terapia intensiva che oggi hanno battuto la fiacca. Speriamo Mattarella sciolga le camere.

Lascia un commento