Crisi governo, Mastella rinuncia: “Mi tiro fuori, forse ci sarà Conte ter con Renzi”

Condividi!

Nuova puntata dell’indecoroso mercato delle vacche.

“No non sono né pilastro, né costruttore, su questa crisi sono molto diffidente. Al momento mi chiamo fuori perché, dopo aver cercato di dare consigli su come risolvere la crisi, sono stato attaccato sul personale”. Lo dice Clemente Mastella ai microfoni di Tgcom 24. “Allʼorizzonte -aggiunge- vedo più un Conte ter con un rimpasto e un rientro di Italia Viva che un governo Conte sostenuto da unʼaltra maggioranza con lʼingresso di Responsabili”.

“Ho visto, ho dato consigli, ora non do più consigli. Tentavo di consigliare per costruire qualcosa di serio per il Paese. Mai come in questo momento, in mancanza di vaccini, con la variante inglese che aumenta, moralmente non era serio aprire crisi di governo. Però, sto scoprendo negli ultimi momenti che io magari tentavo di mettere qualche mattone, altri a togliere i mattoni, quindi se la vedessero loro. Io non sono interessato a nulla. Tranne a fare il sindaco di Benevento”, sottolinea Mastella.

A questo punto ci sono solo le elezioni o una grande figura di merda di Renzi, Conte e grillini. Faranno di tutto pur di non votare. Anche tornare insieme. Ma perderanno qualche senatore grillino già dato per scontato dalle parti della Lega: anche solo per la strizza di andare ad elezioni con un partito che dal 33 per cento crollerà sotto il 10. E quindi il governo sarà ancora più debole.




3 pensieri su “Crisi governo, Mastella rinuncia: “Mi tiro fuori, forse ci sarà Conte ter con Renzi””

Lascia un commento