Vaccino, Crisanti: “Non si sa se copre variante Gb, forti dubbi su brasiliana”

Condividi!

“Non si sa con certezza” se il vaccino anti-Covid funzioni contro la variante inglese di Sars-CoV-2, “ed esistono forti dubbi sulla variante brasiliana”, l’ultima ‘versione’ che preoccupa le autorità sanitarie internazionali. A spiegarlo all’Adnkronos Salute è il virologo Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Azienda ospedaliera di Padova e docente di Microbiologia dell’ateneo cittadino.

L’esperto analizza le problematiche che potrebbe portare il ‘nodo varianti’ alle attività di immunizzazione e sottolinea come, per quanto riguarda la variante inglese, una delle questioni che sicuramente si pone è che, “trasmettendosi in maniera più efficace, incide sull’indice Rt e di conseguenza alza la soglia dell’immunità di gregge” che sarà necessario raggiungere. “Aspetto con cui si dovrà fare i conti” da un punto di vista organizzativo e di forme di coinvolgimento delle persone.

Quanto alla situazione italiana rispetto a questa variante, Crisanti puntualizza: “Non dico che non c’è. Per esempio per quanto riguarda il Veneto è stata finora trovata in modo occasionale, ma non c’è evidenza che sia responsabile” di un’impennata dei contagi. “Bisognerà capire se diventa maggioritaria e allora le si può attribuire” delle responsabilità per l’andamento dell’epidemia, “ma finché sono rilevazioni occasionali non si può dire nulla”.

A livello internazionale cresce la preoccupazione per la comparsa di varianti con un potenziale impatto significativo su vaccini e trasmissione del virus. E il virologo osserva che “il problema non è tanto adottare misure più restrittive perché in Europa la situazione Covid sta peggiorando. Questo è certamente un elemento da considerare, ma la vera ragione è che bisogna alzare le restrizioni”, si parla di forme di lockdown più stringenti, “per diminuire la trasmissione e impedire che si sviluppino varianti resistenti al vaccino. Bisogna evitare che il virus corra e continui a infettare passando di persona in persona e questo è l’unico modo: diminuire la trasmissione e vaccinare velocemente più persone. Non credo che abbiamo altre opzioni”.

Quanto ai tempi per il raggiungimento dell’immunità di gregge, conclude Crisanti, “molti colleghi hanno detto che quest’anno non basterà. Del resto è passata una narrativa non realistica. E hanno voluto mettere in guardia le persone sul fatto che la disponibilità dei vaccini non è immediatamente la soluzione del problema”.

Il governo – tutti i governi – sta commettendo un errore gravissimo. Le vaccinazioni in piena pandemia sono un azzardo. Se credono in questi vaccini, avrebbero dovuto chiudere tutto quindi giorni e vaccinare tutti. Se i vaccini sono quello che dicono, poi avremmo potuto riaprire tutto senza restrizioni.

Invece stanno vaccinando a rilento e in piena trasmissione del virus: questo causerà l’emergenza di varianti sempre più aggressive e resistenti agli stessi vaccini che si inoculano a passo da lumaca.




13 pensieri su “Vaccino, Crisanti: “Non si sa se copre variante Gb, forti dubbi su brasiliana””

  1. ahhahahah

    non si sa se dopo che hai fatto il vaccino ti viene una paralisi facciale o se muori
    non si sa quali sono gli effetti collaterali sul lungo periodo
    non si sa se copre le varianti del covid
    non si sa se e quando, si riesce a raggiungere la fantomatica immunita di gregge
    non si sa nemmeno se e’ efficace per il covid, ( uno dice che e’ al 95% altro dice al 25%)

    ma io non ho capito
    ma qui cosa e’
    una gara a chi e’ piu mentecatto?

  2. Appunto, I governi sanno benissimo che i vaccini non servono a debellare il presunto coronavirus, ma dare una speranza ai popoli permette di loro di far accettare altri sei mesi di restrizioni e di lockdown utili solo a distruggere lo ‘economia. La distruzione della borghesia consumista e’ il solo fine delle politiche sanitarie.

  3. Qualcunotra I commentatori di questo sito, poco meno di un anno fa, aveva previsto che come il coronavirus fosse arrvito in Brasile sarebbe mutato attecchendo su una po’ articolare specie di pipistrelli amazzonica e quindi avrebbe fatto sfracelli… ma chi era, Antani?! O direttamente Bill Gates? Parè ci stia prendendo, bene, a Manaus sono fritti.

  4. “Invece stanno vaccinando a rilento”… ah, quanto ci dispiace!… a proposito: voi, kosherlegaioli di “Vox” (delle veline di Stato) siete corsi a farvi impestare con l’acqua di fogna della “Pfffffizzzzer” o con quella, più avveniristica (e anche più kippahlegaiola e insieme mondialista DOC), di (MI TOCCO) “ModeVna”?… con nessuna delle due, mi dite?… lo sa Proseccozaia?… Ah, anche lui, così come Capitan Kippahfindus, non si è ancora fatto un tubo di niente… solo qualche birrozza e qualche spritz?… eh già…

  5. BILL GATES ON THE URGENT NEED TO INJECT 7 BILLION PEOPLE (“Kill Gates a proposito dell’urgente necessità di impestare 7 miliardi di persone”)

    They Live

    bitchute.com/video/3JZPRkn43S3h/

    1. ma non è bellissimo sapere che i + grandi cornutoni sul pianeta ci tengono così tanto alla nostra salute che vogliono occuparsene con la forza? Ma quando pandementi bisogna essere per crederselo?

  6. THIS IS WHAT THE PFIZER COVID19 VACCINE HAS DONE TO MY MUM (“Ecco cos’ha fatto il vaccino Covid-19 della Pfitzer a mia madre”)

    SystemsofConsciousness

    bitchute.com/video/y2bIWvRZUwj9/

Lascia un commento