Toghe rosse arrestano sindaco leghista perché aiuta italiani prima di immigrati

Condividi!

Il sindaco leghista ai domiciliari perché non si è piegato ai diktat islamici e applicava alla lettera lo slogan elettorale della Lega ‘Prima gli Italiani’, destinando gli aiuti ai cittadini invece che agli ultimi arrivati:

Giudice arresta sindaco Lega perché non non compra cibo halal a famiglia islamica: “razzismo”

E’ lo stesso sindaco che aveva toccato il business dell’accoglienza gestito dalla sinistra:

Toghe contro il sindaco leghista: «Non può rifiutare i migranti»

Pd vuole continuare a fare affari coi profughi: denunciato sindaco Lega

Il comune leghista che tiene lontani i profughi

Sindaco Lega multa chi affitta casa ai profughi: “Qui non li vogliamo”

Questa è una chiara vendetta politica. La magistratura rossa è il braccio armato contro l’Italia.

Pd e Radicali contro delibera ‘razzista’, sindaco Lega risponde: “Me ne frego”




4 pensieri su “Toghe rosse arrestano sindaco leghista perché aiuta italiani prima di immigrati”

Lascia un commento