Migranti hanno sacrificato 70 gatti per riti: “E’ la nostra religione” – VIDEO

Condividi!

Torniamo a parlare dei migranti che hanno sacrificato dei gattini in nome della “loro religione”.

La vicenda ebbe inizio due anni fa a Battipaglia:

Edoardo Stoppa e la troupe di Striscia aggrediti da “avvelenatore gatti”

I responsabili sono due coniugi cubani e lo hanno fatto per “compiere dei rituali”

Strage di gatti a Battipaglia,due cubani confessano di averlo fatto per compiere dei rituali. Denunciati

(Voodoo? Santeria? Comunque l’origine è africana ed in genere tali riti – aberranti e cruenti – sono diffusi soprattutto tra i cubani discendenti da schiavi neri)
https://it.wikipedia.org/wiki/Santeria

La cosa assurda è che l’extracomunitario era stato già colto sul fatto e arrestato ma immediatamente rilasciato:

Gatti avvelenati: cubano beccato in pieno centro a Battipaglia

Durante la confessione disse: “Non sapevo che fosse un reato. Lo facevo per un rito religioso propiziatorio, secondo il quale avrei avuto benefici anche uccidendo i cani”

http://www.occhiodisalerno.it/battipaglia-serial-killer-gatti-motivi-religiosi/

Non siamo al livello dei nigeriani che hanno fatto a pezzi la povera Pamela, ma poco ci manca – si tratta di personaggi violenti e pericolosi; dopo avere aggredito la troupe di Striscia hanno anche ferito un agente di polizia – e comunque la matrice è la stessa.

Gli “dei” (o demoni) del Voodoo sono ancora più grati quando qualcuno dei loro adepti sacrifica una preda di maggior valore come una ragazzina bianca.




3 pensieri su “Migranti hanno sacrificato 70 gatti per riti: “E’ la nostra religione” – VIDEO”

Lascia un commento