Crisi governo, Prodi: abbiamo il problema dei profughi

Condividi!

“Alla fine, in qualsiasi modo si svolga, questa crisi deve andare di fronte al Parlamento. Sono convintissimo che se Conte andasse di fronte al Parlamento gli potrebbe anche andare bene”. Lo ha affermato Romano Prodi, intervenendo alla trasmissione ‘Forrest’ su Radiouno Rai.

“Oggi è il primo giorno che sono davvero preoccupato. Non è possibile con i problemi che abbiamo: il Recovery fund, i profughi in Bosnia, in Libia, dobbiamo prepararci per il G20. Vuol dire che un Paese rinuncia a sé stesso. Quando succedono queste cose non è una semplice dimissione. È il Paese che si dimissiona”.

Lo ha affermato Romano Prodi, intervenendo alla trasmissione ‘Forrest’ su Radiouno Rai. “Ma come si fa con i problemi che abbiamo -ha aggiunto- a fare questa commedia che dura già da un mese? Io sono sgomento. Perché rompere quando sono state accettate anche parzialmente le tue proposte? Perché alzare sempre l’asticella? Vuol dire che” Matteo Renzi “voleva rompere. Quando uno mette la sigla Ciao, vuol dire che vuole rompere”.




3 pensieri su “Crisi governo, Prodi: abbiamo il problema dei profughi”

Lascia un commento