Vaccini, Tarro : “Chi li fa continuerà a contagiare. Non ci eviteranno il lockdown”

Condividi!

“Per il Covid-19 prima di inneggiare al vaccino, sarebbe il caso di valutare attentamente il rapporto tra rischi e benefici”. A invitare alla cautela è il professor Giulio Tarro. Il virologo rappresenta sin da inizio pandemia una voce fuori dal coro. Questo ne fa una voce autorevole ed ascoltata. Pertanto punto di riferimento per chi non si accoda al pensiero mainstrem. Ha messo in discussione parecchie scelte espresse dal governo e dal Comitato Tecnico Scientifico.

VERIFICA LA NOTIZIA

Oggi, sul suo profilo Facebook del professor Tarro campeggia un post dove avanza dei dubbi sui vaccini: “Per il Covid-19 prima di inneggiare al vaccino, sarebbe il caso di valutare attentamente il rapporto tra rischi e benefici. Benefici che, per quanto riguarda i cosiddetti vaccini anti-Covid non si capisce quali siano: considerando che, così come dichiarato, addirittura, dal capo del dipartimento medico di Moderna, il dottor Tal Zaks, una persona vaccinata continuerebbe ad infettare gli altri”.

Il virologo e primario del’ospedale Cotugno di Napoli prosegue il suo ragionamento. “Tra l’altro, prendendo per buone le stime di aziende come la Pfizer e Moderna – questi vaccini garantirebbero, una immunità al massimo per due anni. Questo significa che non ci eviterebbero nemmeno il lockdown e che dovrebbero essere somministrati per sempre a tutta la popolazione”. In realtà diverse stime esterne parlano di una media di cinque mesi.

Il dottor Tal Zakis a cui ha fatto riferimento Tarro, non ha parlato di una certezza di trasmissibilità del Covd-19 anche da parte di soggetti vaccinati. Ha però affermato che, finché non si avranno dati certi e dimostrati, è meglio continuare ad essere prudenti. E rispettare le norme anti contagio. Queste le sue parole, rilanciate da Vesuvio web: “I nostri risultati mostrano che il nostro vaccino fa sì che non si resti contagiati; o comunque non si sviluppi una forma grave della malattia. Ma questi dati non mostrano che chi è vaccinato non possa comunque contagiare gli altri.

“Quando inizieremo la distribuzione di questo vaccino non avremo dati concreti sufficienti per dimostrare che questo vaccino riduca la trasmissione del virus. Certo, per ragioni scientifiche credo che riduca la trasmissione del virus. Ma in assenza di dati che comprovino ciò, penso sia importante non modificare i comportamenti solo perché si è vaccinati”. Il concetto espresso è chiaro e, comunque, sottolinea un aspetto poco affrontato e cioè la mancanza di certezze circa l’effettiva possibilità di raggiungere un’immunità di gregge.




Vox

5 pensieri su “Vaccini, Tarro : “Chi li fa continuerà a contagiare. Non ci eviteranno il lockdown””

  1. Consiglio “COVID Il virus della paura di Giulio Tarro. Prima di scrivere le sciocchezze che scrivo l’ho letto, e’ uscito da parecchio, forse è uscito prima dell’estate. Smaschera l’emergenza pandenica dai suoi albori, oltretutto dal punto di vista della scienza.

  2. infatti per me che ne sono neanche un medico tantomeno un virologo candidato a premo nobel
    il corano-virus
    e’ finito nel lontano aprile 2020,
    ovvero quando sono state rese note
    le terapie efficaci

    per cui
    chi si ammala si cura opportunamente

    THE END
    Punto,
    fine della storia.
    finito proplema

    Non mi sembra un concetto cosi difficile da capire, eppure non lo capisce nessuno.

    il problema sono i 400.000 medici italiani,
    che non si capisce
    quanto abbiano di Salvini,
    oppure dell’elettore di Salvini

    1. “quando sono state rese note le terapie efficaci per cui chi si ammala si cura opportunamente” sempre fortunati ad avere in Italia dei geni che hanno già risolto i problemi del mondo! Non serve avere scienziati, medici, professionisti: basta l’esperienza di un tizio qualsiasi e di risolvono tutti i problemi sanitari. Da condidare per lo meno al nobel.

  3. 10 Things You Need to Know about the Experimental COVID Vaccines (“10 cose che devi sapere sui vaccini COVID sperimentali”)

    Makia Freeman

    thefreedomarticles.com/10-things-to-know-experimental-covid-vaccines/

  4. questi che commentano si faranno adesso il vaccino. Se no gli dicono che non possono piu’ lavorare. E correranno. Questi conigli da tastiera faranno da cavia. Io ho fatto il covid e oggi ero in giro a Torino senza mascherina. E non prendo un cazzo. Tocca a voi ora smettere di respirare, coglioni.

Lascia un commento