Immigrati usano i rimpatri per farsi le vacanze a casa e poi tornano in Italia

Condividi!

L’ira dei poliziotti: “Gli stranieri li sfruttano per passare le vacanze con la famiglia”. La denuncia è dello scorso anno, ma tutto è rimasto come denunciato:

“Per la sicurezza dei cittadini livornesi o pagano i poliziotti o gli stranieri irregolari rintracciati restano liberi di circolare sul territorio”, ha denunciato il segretario generale provinciale del Sindacato italiano unitario lavoratori polizia (Siulp), Angela Bona. Non si tratta di una tantum, ma di un problema che si ripete a cadenza regolare. E, anche se il ministero degli Interni “deve corrispondere agli agenti un anticipo”, alla fine di ogni anno “non ci sono i soldi perché il bilancio viene chiuso intorno a Natale”. A tutto questo, come spiegato sempre al Giorno da Felice Romano, segretario generale del Siulp, oltre al danno economico si aggiunge la beffa del fatto che i rimpatri volontari aumentano sotto Natale quando “gli stranieri vogliono essere rimpatriati a nostre spese per passare le vacanze con la famiglia”.




6 pensieri su “Immigrati usano i rimpatri per farsi le vacanze a casa e poi tornano in Italia”

  1. È talmente ovvio! Quando avevate pubblicato una notizia di un nordafricano che non aveva i soldi per tornare, ma voleva farlo, dissi “perché non si fa dare un foglio di via?”

    Impegnamoci per intavolare discorsi più concreti e costruttivi vox perché, se non ve ne foste accorti, in Italia abbiamo una situazione molto, ma molto grave! E non mi pare più il caso di stare a cazzeggiare.

  2. Scusate, egregie “forze dell’ordine” (mi si scusino le virgolette, ma allo stato attuale delle cose siete solo macchiette, secutori irrispettabili di ordini di traditori, e non gente seria)… Sapete questo di cui nell’articolo: sapete che vi ordinano di non arrestarli: sapete che possono anche maltrattarvi e far fare figure dimmerda senza che possiate reagire: sapete che vengono usati dalle mafie e che servono per portare eventualmente voti ai sinistri…
    Quindi cosa aspettate a scegliere un grosso militere (che non sia quello dei server di Leonardo, eh…), recarvi a Roma e arrestare tutti questi traditori? Cos’è il fatto, avete paura di non riuscire a distinguere colpevoli da innocenti? Allora per il momento arrestateli tutti: tanto, sono tutti servi di Berlino, destra o sinistra che sia. Il giudice riconoscerà comunque quelli più onesti.

  3. Anche i froci a Milano fanno la stessa cosa.A ridosso delle feste natalizie si fanno trovare per strada col culo fuori p con una pelliccia addosso e sotto nudi.Gli fanno il biglietto e li spediscono a casa loro.E’ capitato di vederli una sera alla Malpensa…Scortati dalla polizia li hanno imbarcati sul volo diretto a Rio.Io al contrario ero al gate vicino che attendevo l’imbarco per Teheran.

      1. Ci sono andato per lavoro caro Black cosa che faccio da 46 anni.,,,,.Ero ad Assaluyeh poi sono stato trasferito a Bandar Busher dove c’e’ la centrale atomica russa.Sono stato via 2 anni.Adesso con la faccenda di corona Chang io ed i miei colleghi siamo fermi.

Lascia un commento