Al posto del Natale la preghiera islamica: questa è la Chiesa di Bergoglio

Condividi!

La Chiesa di Bergoglio ci ha già venduti all’invasore islamico. Lo dimostrano anche permettendo preghiere islamiche nelle chiese, persino il giorno di Natale. Abominio.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’ultimo caso nella Parrocchia di S. Antonio di Padova a Cassino, dove quest’anno il Natale si è trasformato in un incontro interreligioso cristiano-islamico, con la presenza dell’Imam di Cassino Aciscia e del Vescovo diocesano Gerardo Antonazzo.

In chiesa, davanti all’ambone e vicino al presepe era stato sistemato un tavolo dove hanno preso posto l’Imam cosiddetto ‘di Cassino’, il Vescovo Antonazzo e il Parroco Don Benedetto Minchella. L’Imam, in piedi, ha recitato cantando in arabo alcuni versetti del Corano: TUTTO QUESTO DAVANTI AL BAMBINELLO.

Il Vescovo Gerardo ha osservato come questo incontro odierno è stato un incontro di amicizia sociale, di fratellanza (e a tal proposito ha ricordato che, a partire dal 2021, il 4 febbraio si celebra la “Giornata Internazionale della Fratellanza umana”, istituita dall’ONU lo scorso 22 dicembre), ma anche di amicizia religiosa.

In chiusura, la benedizione è stata anch’essa doppia, prima l’Imam col suo canto islamico che ha ferito la sacralità della chiesa e poi la preghiera della fratellanza, il Padre Nostro, e la benedizione del Vescovo. Insomma, questi hanno già cambiato religione. Prima il sincretismo, poi l’islam sostituirà il Cristianesimo per sovvertimento demografico. Vanno fermati.




9 pensieri su “Al posto del Natale la preghiera islamica: questa è la Chiesa di Bergoglio”

  1. “Il fatto quotidiano” era la fonte della seconda notizia che riguardava il basso gradimento del pontefice, ma risale a un po’ di tempo fa. Il link non è stato approvato da vox, così scrivo il titolo in modo che chi è interessato lo possa leggere:
    “papa francesco, in vaticano c’è chi vuole un nuovo conclave”

I commenti sono chiusi.