NIGERIANO INFETTO FUGGE E GIRA TUTTO IL GIORNO SUI MEZZI: UN’ORA PER ‘CONVINCERLO’ A RIENTRARE – VIDEO

Condividi!

E’ stato un italiano a fermare la pattuglia della polizia locale di Rovigo e indicare uno straniero che stava male, appoggiato a un albero. I vigili urbani si sono immediatamente fermati, per verificare la situazione. L’esame dei documenti dell’interessato, però, ha fornito un responso sconcertante: era positivo, già verificato e sottoposto a una quarantena che, di conseguenza, aveva “evaso”, per venire in centro come se nulla fosse.

E’ stato quindi denunciato per epidemia colposa. Secondo le prime indicazioni, avrebbe affermato di essere in giro dalle sette del mattino e di avere preso i mezzi pubblici, il tram, essendo residente alle porte della città. Una situazione difficilissima, che il personale della polizia locale ha gestito con una professionalità e una freddezza davvero encomiabili: ha tenuto calmo il nigeriano di 44 anni, nel contempo evitando che altre persone si avvicinassero. Compito non facile, dal momento che si era in pieno centro, sul corso, alle 17, all’altezza delle Poste, non distanti dal postamat.

In un Paese serio lo avrebbero abbattuto a vista.

E’ intervenuto anche il personale del Suem, come la polizia locale con tutte le precauzioni del caso, dal momento che si trattava di una persona la cui positività era conclamata, tanto che era già in vigore la quarantena. Alla fine, è stato riportato a casa dall’ambulanza, seguita dai vigili urbani, che si sono assicurati che effettivamente tornasse a casa, ribadendogli come osservare la quarantena rappresenti un obbligo di legge. Inevitabile, comunque, la denuncia a suo carico per epidemia colposa.




4 pensieri su “NIGERIANO INFETTO FUGGE E GIRA TUTTO IL GIORNO SUI MEZZI: UN’ORA PER ‘CONVINCERLO’ A RIENTRARE – VIDEO”

  1. E qua dovrebbero interrogare quel pezzo di m. anzi M. che va sbandierando in tv che i negri sono superiori e non si ammalano. Poi garanzie non ne abbiamo che rimanga segregato, io farei “all-in” che non ci sta, specie avendo già a suo carico una denuncia per epidemia colposa. Di cosa potrebbe essere ancora accusato? Epidemia colposa bis?? Ci si pulisce il culo con quel documento!
    Non vengono arrestati nemmeno con un accusa così pesante, liberi come farfalle lavorano per la causa governativa.

  2. Cbe siano infetti ono, ne ho le palle piene di questi nigeriani che grazie anche a quello che racconta AliMortacci li guardo cone guardo il cesso intasato di una stazione.
    L’altra volta in un supermercato ho visto vi era solo la possibilità di usare i carrelli a moneta con nigeriano tritapalle annesso.
    A quelli del supermercato li ho mandati al diabolo augurandogli di fallire in quanto complici del carrellista abusivo.

Lascia un commento