Conte inserisce la grazia per il suocero in ‘decreto Rilancio’: revocata pena per evasione

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

“Pena revocata al suocero del premier”. Così titola il Corriere della sera scrivendo nell’articolo che «Cesare Paladino, gestore dell’Hotel Plaza di Roma e padre della compagna del presidente del Consiglio Conte, Olivia, ha ottenuto la revoca della sentenza di patteggiamento a un anno e due mesi di reclusione». Paladino era accusato di «peculato per non aver versato due milioni di euro di tassa di soggiorno al Comune tra il 2014 e il 2018. La motivazione della sentenza dice: “Perché il fatto non è previsto dalla legge come reato”». Il decreto rilancio, scrive il Corriere, ha infatti stabilito che si applichi solo una sanzione amministrativa.

Lo Stato rateizza 27 mln di tasse al suocero di Conte: ma lui non le paga lo stesso!




4 pensieri su “Conte inserisce la grazia per il suocero in ‘decreto Rilancio’: revocata pena per evasione”

Lascia un commento