Onu toglie cannabis da sostanze dannose con voto decisivo Italia: vi vogliono drogati e sudditi

Condividi!

Le Nazioni Unite hanno riconosciuto uf-
ficialmente le proprietà medicinali
della cannabis, in un voto espresso da-
gli Stati Membri nel corso della Com-
missione droghe Onu (Cnd), l’organo
esecutivo per la politica sulle droghe.

La cannabis viene quindi tolta dalla
tabella delle sostanze ritenute più pe-
ricolose in virtù dei suoi impieghi
terapeutici. Dei 53 Stati quasi tutti
quelli appartenenti all’Ue-ad eccezione
dell’Ungheria-e alle Americhe hanno vo-
tato a favore,compresa Italia,raggiun-
gendo la maggioranza di un solo voto,27

Roba da pazzi. Vergogna su questo governo di spacciatori. Sia chiaro: sappiamo che, adeguatamente trattata, può essere adatta ad usi terapeutici, ma vale lo stesso per alcuni veleni. Il fatto di dire che non è dannosa lancia un messaggio sbagliato e si situa nel programma di questo governo: rimbambire i cittadini e renderli sudditi.

E il consumo di cannabis, abbassando il testosterone in chi la consuma, indebolisce la resistenza alla tirannia. Rende sudditi perfetti.

Non vedete, vi tolgono tutti i diritti e vi riempiono di vizi. Non avete più un lavoro vero, ma vi permettono di drogarvi. Non vi lasciano passare insieme il Natale, ma lasciano aperti i centri commerciali. Vi vogliono assuefatti. Vi vogliono sudditi.




45 pensieri su “Onu toglie cannabis da sostanze dannose con voto decisivo Italia: vi vogliono drogati e sudditi”

  1. Ricordatevi sempre cosa disse Pannella ai suoi seguaci, poco prima di morire, quattro anni fa: “Ragazzi, niente tristezza, abbiamo vinto noi”.

    Eh sì, hanno vinto loro, il Male Assoluto.

    Il problema é che non esiste nessuno che voglia per davvero rovesciarli.

  2. se non fosse dei leghisti, sapreste che e’ molto piu dannoso un farmaco della marijana,
    la quale viene usata finanche negli ospedali per trattare malattie tipo la sclerosi multipla
    e l’olio di cannibis e’ miracoloso per tanti tipi di malattie e con esso si recuperano anche i tumori al 4 stadio.

      1. i medici ti danno i farmaci di sintesi chimica perche essi sono dei rappresentanti delle multinazionali farmaceutiche multi miliardarie

        la marijana non te la danno perche essa cura veramente

        siamo nel 2020 e google lo abbiamo tutti
        qualche ricerca la potete fare

        se invece vi fidate solo di quello che vi racconta Salvini, rischiate di essere deportati in Africa, che e ancora peggio di essere assediati dagli islamici

          1. se e’ per questo ci sono cliniche oncologiche, con decine di medici, che trattano i pazienti con olio di cannabis (differente dall’olio di canapa) e ozono
            e solo un leghista potrebbe pensare che di botto sono impazziti tutti quanti insieme

          2. gli effetti terapeutici ed oncologici dell’ozono e della cannabis sono noti dai tempi preistorici, quando il mondo era popolato solo da leghisti

            e non c’e solo questa associazione di medici che ne fa uso, ma tanti altri medici sparsi nel mondo,
            che neanche hanno mai sentito parlare di Salvini o della dott. Luongo

            pure questi sono intrallazzati con l’Università di Camerino?

            cerca in youtube
            cannabis oncology
            ozone oncology

        1. per cho volesse uscira dalla lega e dalla ignoranza
          potete cercare in youtube la query
          “Intervista su Ozono e Cannabis”
          dott. Margerita Luongo

          e poi cercare il sito web
          amoreonlus
          con tutti i medici che ne fanno parte in ogni regione di Italia
          e le testimonianze dei pazienti trattati

          non posso mettervi i link, perche mi vengono bloccati

          Miraccomando, acqua in bocca con Salvini

          1. Ah, questa ti fa la chemio, ti sfiamma di ozono che ammazza tutto e poi ti dà l’olio come antiemetico naturale. Ci sta. È logico. Ma non è che se prendi il Plasil al posto dell’olio la terapia cambi di molto.

          2. approfondisci meglio,
            ti serve per te stesso
            ricorda che si puo portare il leghista al fiume, ma si puo bere al suo posto

            tenendo a mente che un medico e’ sempre un medico ed ha subito tutto l’indottrinamento di Rockfeller,
            quindi anche i medici bravi possono dire qualche puttanata

            Ma se ti leggerai bene le testimonianze o contatti i medici di quella associazione, vedrai che ci sono pazienti guariti dai tumori solo con cannabis ed ozono,
            che non hanno nulla a che vedere con i veleni e le chemio di Rockfeller

            dopo di che se devolvi il tuo 8×1000 a quella associazione anzicche a Salvini,
            li aiuti e lavori ber il bene,
            sperando che non dovrai mai aver bisogno di loro, ma se ne avrai bisogno quelli ti salvano per davvero, sopratutto se stai lontano dai medici ordinari

          3. Se osservi “come scorre l’acqua” spesso puoi trovarne la sorgente. I lavori della Luongo sono principalmente commissionati e finanziati dall’Università di Camerino, il cui responsabile per la ricerca scientifica è incidentalmente il rettore della stessa ed è casualmente uno che becca la maggior parte delle sue entrate economiche dal CNR tramite l’ICCOM di Sesto Fiorentino.
            Sai, se volessi e fossi in una posizione tale da potermelo permettere potrei finanziare delle ricerche sulla pura razza ariana e sono certo che avrebbero i risultati che voglio io.

          4. scusami ma qui e’ facile imputtanare l’ordine dei post, lo riscrivo sperando che vada al posto giusto

            gli effetti terapeutici ed oncologici dell’ozono e della cannabis sono noti dai tempi preistorici, quando il mondo era popolato solo da leghisti

            e non c’e solo questa associazione di medici che ne fa uso, ma tanti altri medici sparsi nel mondo,
            che neanche hanno mai sentito parlare di Salvini o della dott. Luongo

            pure questi sono intrallazzati con l’Università di Camerino?

            cerca in youtube
            cannabis oncology
            ozone oncology

          5. L’ozono ammazza tutto (anche i cristiani nella giusta dose), lo dice anche il benemerito Watson (scopritore della struttura del DNA) che sostiene anche che evidentemente il cancro ha una componente virale che non abbiamo ancora analizzato appieno visto che i carcinogenici più efficaci sono proprio dei virus.
            E normalmente ci affanniamo a cercare cose che la natura ci propone e che basterebbe saper apprezzare.
            Tuttavia sei ingenuo se pensi che il comando della Spectre stia a Camerino. Quello tuttalpiù può essere uno dei reparti italioti.
            “Cerca su youtube” magari può funzionare con qualcun’altro – se vuoi su youtube ti trovo 10mila video su Nibiru di gente che ci crede, che ci campa e che mi propone un sacco di “prove”. Ma questo non vuol dire che sia una cosa seria.

          6. quindi i MEDICI
            sparsi in ogni parte del mondo
            che parlano di ozono e cannabis e cure oncologiche,
            stanno parlando di verita tipo Nibiru?

            Ed a cosa gli servirebbe sparare puttanate, visto che negli ambiti della oncologia ufficiale, ci sono molti piu soldi e gloria, e ove una visita oncologica di 10 minuti costa 300 euro?

          7. Non ho scritto questo riguardo a chi parla di ozono. L’ozono rientra perfettamente nella definizione del “pharmakon” greco.
            A quelli che parlano di cannabis come “cura” invece credo assai poco. Come coadiuvante per alcune delle sue proprietà certamente, come cura invece è secondo me paragonabile a Nibiru. O meglio, esistono diversi studi “sponsorizzati” come alcuni degli ultimi della Luongo ed in particolare quello del settembre 2020, che sostengono che sia la cannabis ad avere una certa citotossicità per determinati tipi di cancro. Il problema è che se poi uno va a leggere fra le righe – nessuno è scampato al carcinoadenoma pancreatico senza chemio, chirurgia e botta di culo e le percentuali fra quelli trattati con la cannabis e quelli non trattati sono analoghe. Per quanto riguarda l’estensione dell’aspettativa di vita per quelli che sono morti comunque, potrei farti un discorso per cui la situazione psicosomatica del paziente (la “fiducia” o meno nella cura) incide in maniera maggiore rispetto a ciò che il paziente effettivamente assume e potrei portare a testimonianza un numero di studi superiore se non analogo. Probabilmente perchè la botta di culo è più importante della cannabis e un paziente che coltiva la speranza è meglio di uno pessimista.
            Sono certo che tutti fanno volontariato e nessuno ci guadagna dalle visite che effettuano, sicuramente lo fanno per la gloria.

          8. il piu grande VERO scienziato al mondo di oncologia, si chiamava dott. Luigi Di Bella
            ed e’ riconosciuto come tale dagli oncologi che hanno una intelligenza ed onesta intellettuale
            e ce ne sono tanti che adottano i suoi protocolli
            benche per il SISTEMA risulta un ciarlatano

            il quale scienziato se solo sentiva parlare di chemioterapia gli si drizzavano i capelli

            Ma di quali studi scentifici parliamo, quando si e’ ben visto con l’idrossiclorochina, quale buffonata essi sono realmente?

            Non e’ questo il modo, con cui si puo accertare come stanno realmente le cose.
            Tieni conto che un medico, non necessariamente e’ l’ultimo dei deficenti (benche lo siano la grande maggioranza)
            e se ci sono tanti medici sparsi nel mondo, che non si conoscono neanche fra di loro e che arrivano alle stesse conclusioni, almeno qualche sospetto dovrebbe farlo venire anche a te.

            E non e’ con i placebo che si possono curare i tumori, visto che se ti viene un tumore il tuo medico la prima cosa che ti dira e’ che con la chemio guarirai subito, quindi dovrebbero essere tutti guariti solo per l’effetto placebo.

          9. internet solo 25 anni fa non esisteva
            l’olio di cannabis si conosce nella medicina ayurvedica ed orientale, da migliaia di anni.

            Fai l’esperimento che ho consigliato a Zanetti, compra una boccetta di olio di cannabis e prova su te stesso

            Se ti senti meglio e ringiovanito, potrai capire perche questi medici svergognatamente la usano per curare i pazienti oncologici, o con altre patologie.

            Ma ovviamente se ti vai a leggere gli studi scientifici di David Rockfeller, fai prima se ti leggi quelli di Salvini, al fine di accertare come stanno davvero le cose

  3. La canapa era una coltivazione tradizionale in Italia nella sua versione adatta a ricavare fibre, tanto che alcune zone (come ad esempio il Canavese) derivano addirittura il loro nome dalla stessa radice. La canapa è stata bandita (si dice) a seguito della grande pressione lobbistica esercitata in particolare da DuPont (ora Dow DuPont) per favorire l’utilizzo sempre più massiccio dei poliammidi (nylon per gli amici) nell’industria tessile.
    Se ne avete occasione fate delle domande sulla campagna di demonizzazione della canapa dei primi anni cinquanta a chi si ricorda gli slogan e ha visto con i suoi occhi i cartelloni.
    Chissà quale sarà il loro obiettivo questa volta? Eh, domande… domande… Quante domande…

  4. “E il consumo di cannabis, abbassando il testosterone in chi la consuma, indebolisce la resistenza alla tirannia. Rende sudditi perfetti.” vero Vox ecco perchè vengono taxizzati-traghettati potenziali drug dealers ..alis i nigri porta benessere1
    Cagonte sei gia in fila con quelli dello sfattoquotidiano per la robbba a piazzale Lagosta?

    1. io mi chiedo,
      ma riuscirai tu a dire per una sola volta. qualcosa di sensato?
      E’ vero che sei un leghista, ma nel mondo terreno a tutto c’e un limite!

      Scusami se ti domando, ma quanti anni hai?

  5. Secondo me Caronte è un puro, crede alle cose che dice e male non ne fa.
    È giusto rispettare le idee che sono diverse, anche diametralmente, dalle nostre. Questa volta non sono del suo avviso e se parlo di questo argomento (cannabis) lo faccio per conoscenza diretta a differenza di tanti che sono prevenuti senza averla mai provata.
    Non è possibile che la cannabis o i suoi derivati curino nessuna forma di cancro, se viene somministrata è per cercare di far rilassare un paziente che oltre a star male fisicamente si deve preparare psicologicamente al peggio! È mia convinzione che ci siano varie forme di cancro, di solito portano alla morte e se guariscono completamente è perché hanno sbagliato diagnosi ma non se ne sono mai accorti.
    La chemioterapia uccide più della malattia stessa. Vero, come dice Antani, che certi mali sono causati da virus come per esempio il papilloma. Questo è il mio punto di vista.

    1. comunque bisogna spiegarlo anche a tutti gli oncologi dell’ARTOI, che hanno fatto 6 anni di studi in medicina e quattro di specializzazione in oncologia, che la cannabis non serve per i tumori
      perche quelli sono ancora piu puri di me
      e usano anche l’artemisia annua, l’aloe e tanto altro

      Non parliamo poi di quegli altri puristi dell’ospedale di Casarano (LE) che curano i malati di Sclerosi multipla con la cannabis terapeutica.

      Dai retta me, che sono un puro, compra una bottiglia di olio di canapa e se riesci anche olio di cannabis (si vendono in farmacia e costano 10 euro), e bevine un cucchiaio al giorno, vedrai che ti sentirai molto meglio e ringiovanita
      …pensa che ci sono medici che attestano che si guarisono anche i tumori al 4 stadio, Morbo di Crohn, Psoriasi, malattia autoimmuni, ecc
      e stai bevendo solo un olio vegetale, tipo l’ olio di oliva senza nessun effetto collaterale.

  6. Uffa, e allora anch’io dico la mia.

    Concordo sulla chiosa finale ma qui si tratta appunto di uso terapeutico e se ne parla ormai da parecchio tempo. Togliere la cannabis da un elenco serve solo a ridurre la burocrazia necessaria al suo studio.

    Quanto al testosterone, come sempre c’è chi dice una cosa e chi il suo contrario, con l’autorevolezza di uno studio scientifico (buon motivo per prenderli con le molle), magari di qualche prestigiosa università. Harvard in questo caso. Direi che non c’è neppure un consenso a riguardo, meno ancora una certezza scientifica. E ricordo che correlazione non significa necessariamente causalità.

    Volevo scrivere anche un pippotto sull’uso cosiddetto “ricreativo” ma non ho pazienza, invece butto lì un paio di considerazioni:
    – Per quanto ne capisco, i problemi dell’uso continuativo della cannabis sono che di solito viene fumata (fa male ai polmoni), danneggia la memoria a breve termine (sbadataggine, problemi di apprendimento), rende più suscettibili alle suggestioni.
    – Chi si vuole stordire trova comunque la sua cosa, che sia torcibudella, psicofarmaci oppure colla e benzina.
    – Nessuno diventa “pazzo” per aver fumato, al massimo può essere causa scatenante di problemi latenti, come può esserlo una forte emozione.
    – L’abuso generalizzato è solo un sintomo, all’origine vi sono varie cause tra cui principalmente un problema culturale che come tale va affrontato su quel piano, il resto sono palliativi la cui utilità è solo temporanea.
    – Se fosse stata parzialmente legalizzata l’erba decenni fa, invece di lasciarla come cavallo di battaglia al nemico che l’ha pubblicizzata con le bandierine rosso-giallo-verde e la facciazza di bob marley, non sarebbe stato forse meno peggio?
    – Siamo messi meglio o peggio dell’Olanda riguardo all’abuso di cannabis?
    – A cosa serve un proibizionismo che non riesce a proibire (e non ci riuscirebbe neppure con il “metodo Duterte” a volte auspicato) se non a tenere alto il prezzo di mercato e fungere da “(dis)incentivo perverso”?
    – Ormai i centri di recupero segnalano un aumento di ragazzini strafatti di coca, roba e psicofarmaci, non vecchi cannaioli pentiti col pisello moscio.
    Ora mandatemi pure a cagare, lo prendo sempre come un buon augurio preferibile alla stitichezza.

    1. aggiungi anche che in India usano la marijana per il raggiungimento del risveglio o illuminazione

      e benche i leghisti pensano all’India come al terzo mondo,
      il grande filosofo Arthur Schopenhauer disse
      “siamo in India come maestri e siamo tornati da allievi”

          1. no ..e’ che la coscienza, ovvero quella cosa a cui tutto e’ subordinato (anzi superluo), con la marijana ha delle trasformazioni,
            che le permettono di auto-conoscersi

            E tutti i grandi filosofi ed intelettuali (dunque non stiamo parliamo di leghisti)
            hanno sempre predicato la conoscenza di se stessi

          2. Quest’insegnamento era già presente ai tempi degli antichi greci (unprima prima dell’epoca hippyca), infatti sul tempio del dio Apollo a Delfi campeggia la celebre frase “conosci te stesso” (=Gnōthi seautón),

            e sarà ripreso da molti filosofi da Socrate a Platone, da Kant a Nietzsche.

          3. Ho gia spiegato, che la marijana viente usata nelle pratiche spirituali indiane, perche essa modificando la coscienza ne, agevola l’auto-conoscenza, che e’ il fine ultimo della nostra esistenza.

            Ci sono degli umanoidi che possono fare le stesse cose che fa un leghista.
            Ballano, cantano, ecc

            Pero nessun ingegnere sa da dove cominciare, per far si che quell’umanoide quando si scaricano le batterie, senta la sensazione di fame.

            Se tu riesci almeno a concettualizzare cosa si potrebbe fare a tal fine,
            avrai conosciuto l’inconoscibile,
            ovvero cosa e’ la coscienza e quindi anche la tua coscienza, ovvero l’unica cosa che conta di te stesso.

          4. Guarda che per fumare in India serve la patente da “sant’uomo” e legalmente (per motivi religiosi) possono fumare solo i “sadu”. Gli altri sono fumatori illegali. E non tutti sono santoni indù. E’ anche pieno di buddisti e di kashmiri con un naso lungo così che hanno altre idee.
            Non sei mai stato in India, vero?

        1. non sono mai stato in India, cio nonostante so quali sono i motivi per cui nelle pratiche spirituali utilizzano la marijuana
          e so anche che un vero maestro indiano ne sa molte (ma molte) di piu di Salvini e finanche di quella serpe di Arthur Schopenhauer,

          1. Mica sono gli unici che usano certe cose per le pratiche spirituali. Comunque, contento tu… Contenti tutti

          2. io non sono contento o scotento
            ma semmai vi traferisco conoscenza e non vengo neanche pagato per farlo

            sai quanti leghisti ci sono, che se sentono parlare di marijuana, e’ peggio di sentir parlare del diavolo
            e poi si abbuffano di farmaci, come se fossero latte di capra delle colline sarde?

            Poi quando gli viene il tumore corrono dagli oncologi, che sono ancora peggio di loro,
            e trasferiscono centinaia di migliaia di euro a testa
            al bussness farmaceutico (un solo ciclo di chemio costa piu di un appartamento).

            Quindi mi permettete di mandare a fanculo Salvini con tutti i leghisti, visto che in quel traferimento di denaro, io sono dalla parte di chi paga?

  7. Come al solito trovo molto sensate le parole di “zanetti”. Quanto all’oggetto in questione non do un mio giudizio perché, non ne so nulla. Ho studiato invece (e constatato con la guarigione “miracolosa” di due miei amici) ciò che riguarda la terapia anti-cancro della vitamina C ad alte dosi per infusione. E so per certo che si tratta di una cura efficacissima. Ne ho parlato in un video che si può trovare nel mio canale di archive.org. Il titolo è “VITAMINA C E CANCRO: IN MEMORIA DI GINA STOCCO FALLISI E GIUSEPPE BEZZA”.

    1. non solo la vit C
      ma nella terapia base del prof. Luigi Di Bella,
      anche la vitamina D, E, A (retinoidi), calcio e melatonina, alcune volte anche lisozina e dostinex

      pero questa e’ la terapia preventiva o di mantenimento
      poi c’e la somatostatina,
      ed altro in funzione sei singoli specifici casi

      Pero anche con la MDB non e’ possibile recuperare chiunque,
      benche sono stati recuperati anche pazienti a cui era stato diagnostiato un solo mese di vita e pesavano 30 kg.

      Quindi e’ un po troppo semplicistico ridurre tutto alla sola vit. C
      ed ecco perche bisogna conoscere anche le altre terapie efficaci, quali l’ozono, la cannabis,, l’aloe e l’artemisia annua, la coretta dieta,ecc

      tenendo a mente che se finite nelle mani di un oncologo comune,
      e’ piu spietatamente stupido e spietato di un leghista
      e non ci fate una bella fine

  8. Per quel che riguarda la cannabis non ho particolare avversione, nè particolare propensione. Al momento non ne ho bisogno e non ne faccio uso, per il futuro… chissà.

    Vorrei invece spendere una parola (si fa per dire) a proposito della sicumera con la quale “i sienziati” fanno le loro affermazioni. Per intendersi, l’eroina è stata sintetizzata, brevettata e commercializzata come cura contro la tosse. L’oppio veniva usato per fabbricare sciroppi per calmare i bambini irrequieti, sciroppi che venivano venduti, quarda te, in farmacia con campagne pubblicitarie roboanti e che mai accennavano a rischi, dipendenze e altri effetti nefasti. Addirittura si arrivò a mettere in commercio flaconi di sostanze radioattive spacciandole per “integratori energizzanti” (e sto parlando degli anni ’50 del ‘900, mica della preistoria!), anche in questo caso con delle ferree certezze sulla loro salubrità intrinseca e sui benefici apportati.

    Dati questi (e altri innumerevoli) precedenti, davvero volete ancora fidarvi della “sienza” e degli “experti”? Il discorso sulla cannabis rientra a pieno titolo nella categoria. Che vadano per funghi, ‘sti soloni venduti, che alle mie “certezze” provvedo da me (e non vi dico quali sono).

Lascia un commento