La Camera abusiva approva i decreti Boldrini: frontiere abolite

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
La Camera ha approvato la questione di
fiducia posta dal governo sul Decreto
Sicurezza con 298 sì e 224 no.

Il decreto abroga ogni forma di difesa dei confini. Tra le altre cose ripristina il permesso umanitario agli spacciatori nigeriani, toglie le multe alle navi negriere delle ONG e accelera il percorso per la cittadinanza agli immigrati.

Il testo sostituisce i cosiddetti “de-
creti Salvini”. Il voto finale è atteso
domani,poi il passaggio in Senato.Dovrà
essere convertito in legge entro 20/12 altrimenti decadrà.

Ora, al Senato, dove i numeri ballano, vedremo se esiste una opposizione. E’ la vostra ultima chance.

https://twitter.com/RadioSavana/status/1332620196683636739

L’Italia affonda, gli italiani sono costretti al coprifuoco, e questi sciamannati pensano solo a fare entrare più bestie da soma che possano sostituire gli italiani al seggio. Un’opposizione seria, che rappresenta la maggioranza degli italiani, chiamerebbe la piazza. E’ in gioco il nostro futuro. Ogni ‘negro’ – per loro sono solo ‘negri’ da utilizzare e sfruttare – in più fa molti più danni del coronavirus.

DECRETO INVASIONE: IL PIANO BOLDRINI E’ ELIMINARE IL POPOLO ITALIANO, OPPOSIZIONE STA A GUARDARE




16 pensieri su “La Camera abusiva approva i decreti Boldrini: frontiere abolite”

  1. e comunque bisogna dire grazie al ritardato di salvini se era al governo ste puttanate non si facevano, grazie ANALFABETA se a 16 anni andavi a lavorare come la maggior parte degli analfabeti del nord che hanno bisogno di soldi per pippare al sabato in disco o della macchina per intortare la gallina di turno!, magari non ti mettevi in politica e non rompevi le palle all’italia!…intera, ancora grazie!…

  2. Sebbene a Padova ci siano “le galline padovane”, non tutte le siamo e tanto meno siamo tutti analfabeti. Anche noi abbiamo i nostri “mostri di ignoranza”, ma non tutti siamo così

    1. vero…… a padova vengo spesso.. ragazze molto belle, buona universita’ ….. ma di padovani che studiano in proporzione ce ne sono pochini!…… non mi riferivo a chi studia, mi riferisco tipo ai draghi modenesi che per 50 euro se lo prendono nel didietro per mettere la benzina nell’auto, da bologna in giu’ ste cose non se ne conoscono! il sens0, va capito il senso! ciao orcKII

      1. Capito il senso, comunque rimango sempre più basita che queste notizie non vengano diffuse, nemmeno al radio giornale. La censura è figlia della dittatura e nipote della magistratura politicamente corrotta.

  3. L’unica speranza é l’assenza dei voti necessari al Senato. Non escludo che il giorno in cui il Decreto Boldrini verrà votato, faranno venire tutti i senatori a vita apposta. Se il Decreto passerà, addio pace e tranquillità per sempre. Saremo invasi da mezza Africa come non é mai accaduto prima. E la profezia di Rol del 1991 che parla di “60% di abitanti di colore nel 2025” si avvererebbe.

    Non vorrei essere nei panni di chi nasce oggi. Il 2020 é l’anno più nefasto di questo inizio secolo.

      1. Di una cosa sono certo: noi autoctoni più vecchi e infecondi, subiremmo soprusi e vessazioni da parte dei “nuovi italiani”, più giovani e prolifici. Non solo, mentre noi autoctoni siamo individualisti, loro sono molto compatti e comunitaristi, quindi ce la mettono in quel posto.

          1. No, dobbiamo cambiare noi. Dobbiamo rigenerarci sul piano morale e spirituale. Recuperare tradizioni, orgoglio di sé stessi, della propria storia, della propria cultura, della propria appartenenza etnorazziale, fede in Dio. Tutti elementi che tra noi autoctoni non sono affatto riscontrabili, perché siamo stati manipolati dal liberalprogressismo, che ci ha resi vulnerabili.

            Se non facciamo così soccomberemo.

  4. @Wener.
    Questo è parlare da uomini (ed anche da camerati(quanno ce vó, ce vò!))
    Sono contento della tua risposta.
    Fede prima di tutto.
    Se ripudieremo il relativismo liberalprogressista, la vita comincerà a rendere forti emozioni che mai avremmo pensato di provare.
    Si apprezzerà e si amerà ancor di più la propria terra, la propria famiglia e la propria donna.

    1. Ti ringrazio. L’ho sempre scritto qui nei miei commenti, sono un conservatore a tutto tondo, e per me determinati valori e principi sono eterni, e non posso che avversare il liberalprogressismo, per il quale valori e principi sono obsoleti, roba vecchia, da sostituire a tutti i costi con il nuovo. Che poi le novità dei liberalprogressisti sono in realtà porcherie, abomini, ciarpame. Il concetto di modernità di cui sono portatori, in realtà é ignoranza.

      Considerato lo stato di degrado morale, civile e culturale in cui versa la nostra società occidentale, nichilista, relativista, individualista ed edonista, oggi un conservatore é più un rivoluzionario. Perché il conservatore non conserva tutto a prescindere, ma solo gli elementi positivi.

  5. Non ci sarebbe altra soluzione che una rivolta popolare armata, visto che le cosiddette presunte opposizini sono solo un continuo bla bla e poi sono incapaci o non vogliono organizzare la gente. Ma ci si può fidare del finto popolo italiano oppure una volta presa la decisione di una rivolta ci si guarda indietro e si resta in 3?
    Perchè a me è chiaro che senza una sommossa popolare i giochi sono fatti. mattarella, conte, vaticano, europa e domani biden negli usa impossibili da contrastare. Anzi tutti i popoli europei dovrebbero insorgere. O pensate che i debosciati al governo lasceranno vincere la maggioranza alle prossime elezioni? Se non si assalta il parlamento passerà anche lo jus soli.

Lascia un commento