Zona arancione per Lombardia, Piemonte e Calabria: gialla per Liguria e Sicilia

Condividi!

L’unica differenza sostanziale tra rossa e arancione sono i negozi, e non tutti.

Lombardia, Piemonte e Calabria zona arancione. “Il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà una nuova ordinanza con cui si dispone l’area arancione per le Regioni Calabria, Lombardia e Piemonte”, comunica il dicastero. L’ordinanza sarà in vigore dal 29 novembre.

E gialla per Liguria e Sicilia (adesso arancioni).

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà una nuova ordinanza con cui si rinnovano le misure restrittive vigenti relative alle Regioni Campania e Toscana (che restano in area rossa) e a Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia (che restano in area arancione). L’ordinanza è valida fino al 3 dicembre 2020.

Prima di Natale tutta Italia sarà zona rossa con questa strategia a ‘fisarmonica’. Che è utile solo ad ‘educare’ il cittadino alla sottomissione: ad un certo punto, le concessioni del carceriere iniziano a sembrarti favori. E’ la sindrome di Stoccolma.




2 pensieri su “Zona arancione per Lombardia, Piemonte e Calabria: gialla per Liguria e Sicilia”

  1. Rosso, arancione, giallo…colori da africa di merda!!!Ficcateveli nel culo che sono sfumature di dittatura comunista!

  2. Forse gli scienziati del “club di Roma” avevano ragione, nel loro studio intitolato “I limiti dello sviluppo” avevano previsto, già nel 1970, l’esaurimento progressivo dei combustibili fossili nonché di tutti i metalli ed elementi necessari alla nostra civiltà… per loro saremmo rimasti con una scarpa e una ciabatta già nel 2012 o giù di lì’, ma poteva essere pure il 2020, ma sarebbe accaduto. E se il coronavirus non fosse altro che la scusa per farci consumare meno risorse non rinnovabili, al fine di preservare le stesse per gli irrinunciabili godimenti e sollazzi della casta globalista che ci impone lockdown e mascherine?

I commenti sono chiusi.