“Vi ammazziamo tutti”: immigrati assaltano poliziotti a sprangate

Condividi!

Los matamos a todos, «li ammazziamo tutti»: così un 22enne sudamericano urla mentre estrae una spessa barra di marmo e sferrando calci ai poliziotti.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ accaduto alla fermata metro Cadorna di Milano. Il solito immigrato, uno dei tanti delle gang sudamericane che infestano le nostre città, ha agito d’intesa con una gang di sudamericani composta da un 32enne, un 23enne e poi il più giovane e folle, il ragazzo di appena 22 anni. Tutti con precedenti, senza una occupazione ma risultati poi regolari sul territorio italiano.

Sono i famosi figli delle badanti arrivati in Italia con i ricongiungimenti familiari che vanno aboliti.

C’è stata un’ escalation di violenza contro cinque poliziotti della Polmetro, un assistente, due agenti scelti e due agenti. Prima la gang di violenti ha iniziato a molestare i passeggeri in transito.

Poi l’attacco ai poliziotti intervenuti: «Li ammazziamo tutti» ha gridato il 22enne estraendo la barra di marmo dallo zainetto e scalciando violentemente contro i poliziotti. Uno degli agenti è riuscito a disarmare il giovane e sono scattati gli arresti.

Perché i poliziotti non sparano mai a questi immigrati?




Vox

5 pensieri su ““Vi ammazziamo tutti”: immigrati assaltano poliziotti a sprangate”

Lascia un commento