Islamico decapita Madonna a Venezia: “Ho il permesso umanitario”

Condividi!

Nelle prime ore della scorsa notte, verso l’una, la statua della Madonna di Piazzale Giovannacci a Marghera è stata decapitata da un immigrato islamico: il musulmano le ha staccato la testa e mozzato le mani. Grazie al sistema di videosorveglianza, il responsabile è già stato identificato ma solo denunciato.

VERIFICA LA NOTIZIA

A dare l’allarme è stato un residente che ha assistito ma, invece di abbattere il delinquente, ha chiamato la polizia. Sul posto sono arrivate le volanti, che hanno sentito la testimonianza e avviato le ricerche. Lo hanno trovato poco più tardi, non distante: un trentunenne palestinese, regolare in Italia e titolare di un documento di viaggio per rifugiati rilasciato dal Belgio. Le immagini acquisite da una delle telecamere in zona hanno confermato l’identità dell’uomo, che è stato denunciato per il reato di offese ad una confessione religiosa tramite danneggiamento di cose.

Ospitiamo anche i ‘rifugiati’ a carico del Belgio. La UE è una cosa meravigliosa.

«Un gesto che offende la nostra città, la nostra storia e i nostri valori – è il commento del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro -. Una ferma condanna per un atto vile, che mira a ferire la nostra sensibilità. Ho subito dato disposizione ai tecnici dei lavori pubblici perché la statua sia prontamente riparata e riportata al suo splendore». I lavori di ripristino sono «già avviati», ha aggiunto il sindaco.

Ricordate: prima le statue, poi gli animali e poi voi.

E la cosiddetta opposizione vota con il governo che li fa entrare e li mette in hotel.




4 pensieri su “Islamico decapita Madonna a Venezia: “Ho il permesso umanitario””

  1. se fossi veramente offeso sindaco di merda lo faresti acchiappare quel porco e fustigare come fanno al suo paese. 100 nerbate con il gatto a nove code gli passa la voglia di fare quello che ha fatto. E poi sulla sedia a rotelle con tutte le bende se si salva METTE A POSTO QUELLO CHE HA ROTTO !

Lascia un commento