Berlino, auto patriota si schianta contro la cancelleria di Merkel: “Dannati assassini”

Condividi!

Momenti di terrore a Berlino, dove un’auto si è schiantata a tutta velocità contro la recinzione della Cancelleria, il luogo dove si trova Angela Merkel. Sulla macchina c’erano scritte contro la globalizzazione. Nella mattinata di oggi, martedì 25 novembre, la Merkel aveva in programma una video-conferenza per discutere un’estensione del lockdown contro la diffusione del coronavirus. Nel dettaglio, sulle portiere dell’auto campeggiavano le scritte: “Dannati assassini di bambini e anziani” e “fermate la globalizzazione”.




11 pensieri su “Berlino, auto patriota si schianta contro la cancelleria di Merkel: “Dannati assassini””

  1. Matematico!Conveniva però perlustrare prima il perimetro, la Passat non poteva sfondare il muretto alla base della recinzione, se si procurava un Unimog il risultato sarebbe stato decisamente più ad effetto!!!

      1. Mio nonno mi raccontò una storia…

        “Quello li ce l’ha tanto con i leghisti perchè uno gli ha ciulato la moglie ma il leghista gli voleva fare un favore mentre lui si faceva fottere da un nelo.”

        1. guarda che i leghisti sono tutti ad aspettare con ansia la vaccinazione
          E voi non farete la stessa cosa
          solo perche qualcuno vi ha allertato in questo blog
          ma vi diro di piu…quel vaccino e’ molto peggio del membro di un africano, perche proprio da li si ingenera il covid.

          Pero in tutto questo c’e anche una buona notizia, perche una gran parte di leghisti andra all’altro mondo e ci sara un innalzamento del QI medio nazionale

          1. sappimao che sei un troll dello stronzoquotidiano cagato per caso da sgravaglio ..magari volevi stare tu al posto della macchina….

    1. Un eroe sprecato però. Già ce ne sono pochi. Spero non si sia acciaccato troppo, e sia libero quando verrà il giorno del giudizio.
      Vedete cosa fa la ggente esasperata, quando pure dà il meglio di sé? La potenza è nulla senza il controllo.

Lascia un commento