Conte dà più soldi agli immigrati: agli infermieri aumento di 2,50 euro

Condividi!

Da una parte il “Fondo per le esigenze indifferibili”, mutazione della vecchia dicitura “Fondo per esigenze parlamentari”, che assegna 800 milioni di euro per coprire le richieste dei parlamentari nel 2021 e altri 500 milioni a partire dal 2022; dall’altra l’indennità di specificità infermieristica riconosciuta agli infermieri dipendenti dalle strutture pubbliche del Servizio sanitario nazionale formata da appena 335 milioni a decorrere dal 2021.

Già, perché calcolatrice alla mano i conti parlano chiaro: quei 335 milioni destinati agli “eroi del Covid” equivalgono a poco più che una mancia simbolica, visto che, secondo quanto riportato dal quotidiano Il Tempo, si tratta di 92 euro lordi al mese, tredicesima compresa. Che in busta paga si riducono a 67 euro netti considerando la tassazione pari al 27%.

Detto altrimenti, stiamo parlando di circa 2,58 euro al giorno destinati agli infermieri.

Il discorso cambia quando parliamo delle “esigenze indifferibili” collegate a senatori e deputati. In quel caso il governo Conte non ha badato a spese. Inizialmente la manovra comprendeva 800 milioni di euro destinati alle iniziative decise dai vari onorevoli nel 2021, accanto ad altri 400 milioni previsti per il 2022 e gli anni successivi.

In un secondo momento, ha sottolineato ancora Il Tempo, l’articolo 209 è stato cambiato: “La disposizione dispone che il fondo di cui all’articolo 1, comma 200, della legge 23 dicembre 2014, n.190 è incrementato di 800 milioni per l’anno 2021 e 500 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2022”. In altre parole, per il 2022 e anni a venire sono stati aggiunti 100 milioni in più.

VERIFICA LA NOTIZIA
Il costo tra le navi per le quarantene dei migranti è molto diverso, e ben più alto, di quelle delle strutture individuate a terra per lo stesso motivo. Non che a terra si spenda poco, ma il Pd ha individuato un nuovo business molto lucroso per gli armatori vicini al partito.

Lo Stato italiano, sia nell’uno che nell’altro caso, si è trasformato in affittuario, pubblicando tra aprile e luglio diversi avvisi per manifestazioni di interesse da parte dei privati.

In base all’avviso del ministero dei Trasporti del 13 luglio e in scadenza il 16 luglio prossimo, una nave costerà circa 4.037.475 euro, oltre Iva, per i 101 giorni di esecuzione dell’appalto. Tale costo è costituito “da un corrispettivo a corpo ed uno a misura”. Il “corrispettivo a corpo tutto compreso” si riferisce al noleggio della nave, che “dovrà stazionare in rada e potrà essere chiamata a spostamenti sulla base di esigenze connaturate al servizio prestato”.

Il “corrispettivo a misura” si riferisce al numero di migranti, può variare e ha come parametro 285 persone, di cui 250 migranti, per un periodo di 101 giorni, fino al 31 ottobre 2020. “Tale corrispettivo – si legge nell’allegato tecnico del bando – sarà corrisposto in funzione del numero di migranti effettivamente ospitati”. Il grosso del costo complessivo risiede nel “corrispettivo a corpo”, ovvero 3.030.000 euro; il corrispettivo “a misura” ammonta a 1.007.475 euro oltre Iva.

Il costo delle strutture a terra, in base agli avvisi pubblicati dal ministero dell’Interno, è di 30-40 euro al giorno per migrante, desunto da bandi pubblicati da diverse prefetture. Si tratta di strutture con una capienza da un minimo di 50 posti a un massimo di 151 o quanto definito dall’Asp locale.

Facendo un paragone tra i costi delle due opzioni – nave e strutture a terra – emerge con chiarezza la sproporzione: moltiplicando 40 euro (la punta alta del range per le strutture a terra) per il massimo del numero consentito di migranti e team di assistenti in una nave (285) si ottiene 11.400, che moltiplicato per 101 giorni di affitto dà 1.151.400 euro. Ovvero ben al di sotto dei 3.030.000 del corrispettivo “a corpo” dovuto come costo fisso per la nave, un milione di euro al mese.

Insomma, la paghetta da profugo sulla nave è di oltre 100 euro al giorno in vitto, alloggio e tutto il resto.

Questo detto, avrete notato che, ora, la ‘paghetta’ è non solo tornata a prima di Salvini – 35 euro – ma addirittura salita a 40 euro.

Quindi, l’aumento dato ai clandestini è doppio di quello degli infermieri. Vi sembra normale?




Vox

37 pensieri su “Conte dà più soldi agli immigrati: agli infermieri aumento di 2,50 euro”

  1. É chiaro che non è normale, però il vero problema sono i cittadini italiani, che per timore di essere presi per “xenofobi”, “rassisti”, “fassisti, “nazzisti”, ecc., non insorgono e quindi accettano passivamente tutto questo.

    Purtroppo solo noi che commentiamo qui su Vox non abbiamo paura di ricevere questi epiteti.

    1. “non vedo perché dovremmo essere parenti dei negri” perché il dato oggettivo non dipende dalla simpatia personale. Non basta dire che il sole è verde perché lo sia “veramente”. È un concetto semplice ma non per tutti. Se il famoso antropologo di byte Antani dimostra che esistono più specie umane viventi (da candidare per questo al Nobel) oppure risolve il tutto con il suo MG.

      1. Lo sai vero, che la “differenza” tra specie è ancora maggiore che tra le razze (o come si vuole chiamarle, magari con termini più scientificamente appropriati)? Il pastore tedesco è una razza diversa dall’alano, ed entrambi sono una specie diversa dallo sciacallo. Anche se cani e sciacalli sono interfertili. Con tutto quello che ne consegue.

      2. Tutto dipende dal grado di parentela. Siamo mammiferi, quindi parenti dei quadrupedi. In ultima analisi, praticamente tutta la vita sulla terra è parente molto alla lontana. Ma molto. Ed esiste la “speciazione” (significa che una specie può dividersi in più specie nel corso dell’evoluzione), almeno così ci dicono, pure sul wikivangelo da te citato. E’ stata pure osservata sperimentalmente nei moscerini se non ricordo male. Cerca Dormaalocyon e Amphicyonidae già che ci sei, le risposte non sono così facili. E poi, non avremmo un antenato comune con le scimmie? Significa forse che siamo la stessa cosa?
        P.S. L’altro mio commento qui era in risposta al tuo commento precedente, ho sbagliato a cliccare.

        1. “le differenze esistono e sono più profonde del colorito” non vorrei dare una brutta notizia a tutti ma geneticamente siamo tutti differenti (a parte i gemelli omozigoti). Vuoi vedere che ognuno fa razza a se?

          1. Se solo tu volessi capire (“analizzare i fatti”, come tu stesso dicesti) capiresti che, pure in ambito scientifico, si utilizzano due pesi e due misure, quando si tratta del genus Homo (dai su, fai la battutina su “homo”). Ma come ho già detto, tutto questo è poco rilevante. Non siamo qui per vincere dei Nobel. Francamente me ne infischio se siano miei cugini oppure alieni, basta che vadano a scassare la minchia altrove.

          1. Se i fringuelli che differiscono solo per il becco sono di una specie diversa direi che un semplice confronto fra una delle nostre ragazze a piacere e una aborigena australiana denoterà differenze maggiori rispetto ad un innocente beccuccio. Certo che se le ricerche le fai fare tutte a Schlomo Finkelstein e sono le uniche di cui ti fidi sei svantaggiato nell’apprendimento. E poi, hai visto che becco che ha Schlomo? Secondo me mangia solo frutta col guscio o monete.

      3. Che ossessione x l’mg di Antani!Per quello che ne sai potrebbe avere un arsenale da far invidia alla Russia, magari non elenca x intero il contenuto della sua santa barbara quindi lo sfotti senza cognizione di causa.

      4. In realtà invece il sole è proprio verde. Non giallo. Un po’ come i terrapiattisti, siccome non vedono la curvatura della terra, allora per loro è piatta, e siccome vedono il sole giallognolo, e poi, che caspita, gli scienziati la chiamano nana ‘gialla’, allora è giallo.
        Ebbene no, esso è bianco freddo, come un neon, ma ha la maggior parte delle emissioni verso l’ultravioletto, sul verde ciano per l’esattezza.
        P.s. mi sono spanciato dal ridere nella risposta di Antani che se non siamo della stessa specie anche meglio.
        In effetti studi più accurati porterebbero a questo, non via dall’africa ma la nascita dell’uomo in diversi punti della Terra, mentre in Africa è vero che, data la ricchezza dei luoghi, siano sopravvissute più a lungo specie di ominidi con i quali i sapiens si sono accoppiati e riprodotti, cosa non accaduta altrove.

        1. “In realtà invece il sole è proprio verde” era un esempio banale che seriva per spiegare la differenza tra dato oggettivo e la convinzione politica, sociale, religiosa, etc. Non volevo entrare nel dettaglio dello spettro solare. Hai citato correttamente l’esempio dei terrappiattisti.

        2. ” in Africa è vero che, data la ricchezza dei luoghi, siano sopravvissute più a lungo specie di ominidi con i quali i sapiens si sono accoppiati e riprodotti, cosa non accaduta altrove” in realtà mi risulta che l’unica specie con cui il Sapiens Sapiens si sia molto probabilmente ibridato è il Sapiens Neanderthalensis (a parte altre due sottospecie minori ma comunque fuori dall’Africa). Tu hai altri dati?

    1. Perché da quello che leggiamo sui giornali, di tutti quelli che entrano in ospedale in verticale ma quando escono sono in altra posizione… dovremmo dar loro dei calci nel culo… precisamente più di 47.000 a testa! Altro che aumenti!

    2. Perché non lo fanno quelli del PD devolvere il loro fraudolento stipendio? Alcuni della lega, so che lo fanno, senza dirlo in giro.
      Il buon esempio dovrebbe essere dato da chi ci governa, o meglio comanda.

      1. Perché appunto quelli della Lega e FdI sono i salvatori della patria. Non come quelli del Pd che mangiano i bambini. L’atto di generosità me lo aspetto dal buono della situazione, non dal comunista (cattivo per antonomasia)

Lascia un commento