Clandestini a spasso per la città nonostante il coronavirus

Condividi!

Più agrigentini, nel pomeriggio di giovedì, hanno segnalato – alla sala operativa dei carabinieri – la presenza di un gruppo di giovani immigrati vagare per la città.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una decina, complessivamente. Tutti presunti minorenni, si erano allontanati da alcune strutture d’accoglienza per minori non accompagnati – dove gozzovigliano a spese dei contribuenti e costano almeno 70 euro al giorno a testa – fra Agrigento e Raffadali.

I carabinieri, poco alla volta, li hanno dunque smistati e riaccompagnati nelle stesse identiche strutture dove, appunto, erano ospiti e dove avrebbero dovuto restare. Nessuno dei giovani migranti ha chiarito per quale motivo si fossero dati appuntamento tutti nello stesso identico luogo. Date sfoggio all’immaginazione.

Viviamo un’epoca totalmente demenziale in cui uno Stato marcio e abusivo impone ai cittadini di mantenere i figli che gli immigrati scaricano in Italia.




Vox

Lascia un commento