Clandestini delusi: “In Italia si sta come in Libia” – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Da anni è un fiorire di bufale sulle condizioni dei clandestini in Libia. Alcuni parlano addirittura di ‘torture’, tutto per tentare di delegittimare il blocco memorandum italo-libico. E riaprire il traffico già parzialmente ripreso con la riapertura dei porti.

Bene, a giudicare dalle testimonianze dei cosiddetti profughi arrivati in Italia dalla Libia in questi anni, qui si sta peggio di lì. Ad esempio, ascoltate le parole di questo africano, intervistato tempo fa a Milano:

Quindi, o a Milano Sala ha messo in piedi camere delle torture, oppure non ci sono nemmeno in Libia.




Vox

3 pensieri su “Clandestini delusi: “In Italia si sta come in Libia” – VIDEO”

  1. Solo chi ha i soldi paga per venire qua. Questi quando dicono che vogliono migliorare le loro condizioni vogliono fare i mantenuti e non lavorare seriamente. Purtroppo devo pagarli anche io e non mi piace.

Lascia un commento