La profezia del Papa: “Orda islamica invaderà l’Europa partendo da Libia” – VIDEO

Condividi!

«Vedo la Chiesa del terzo millennio afflitta da una piaga mortale, si chiama islamismo. Invaderanno l’Europa. Ho visto le orde provenire dall’Occidente all’Oriente: dal Marocco alla Libia, dall’Egitto fino ai paesi orientali».

Questa è la scioccante visione di San Giovanni Paolo II: sembra tratta dal Campo dei Santi di Raspail. ‘Sovversiva’ anche nel linguaggio.

Testimone della confessione è monsignor Mauro Longhi, del presbiterio della Prelatura dell’Opus Dei, molto spesso a stretto contatto con il Papa polacco durante il suo lungo pontificato.

Fantastico che Wojtyla usasse termini che oggi Vox utilizza normalmente e che i media di distrazione di massa definiscono ‘razzisti’ e che Bergoglio definirebbe ‘non cristiani’: ORDE.

Il monsignore triestino ha rivelato l’episodio nell’eremo “Santi Pietro e Paolo” di Bienno, in Val Camonica, in una conferenza organizzata in ricordo di Giovanni Paolo II il 22 ottobre dello scorso anno, giorno in cui la Chiesa festeggia la memoria liturgica del santo.

Testimone fedele, monsignor Longhi, visto che ha goduto della stima personale di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI, tanto da essere chiamato nel ’97 al Dicastero vaticano della Congregazione del clero.

L’episodio – ha specificato il Monsignore – è avvenuto nell’eremo “Santi Pietro e Paolo” di Bienno, in Val Camonica, nel marzo del 1993. Un aneddoto che sino ad ora non era mai stato reso portato a conoscenza dell’opinione pubblica.

“Avevo posato lo sguardo su di lui pensando che poteva aver bisogno di qualcosa” – ha specificato Longhi, amico di lunga data di GP II – “lui però si accorge che io lo guardo, aveva il fremito nella mano, era l’inizio del Parkinson”. “Caro Mauro, è la vecchiaia..”, ed io subito – riporta sempre il sito cattolico citato – “Ma no, Santità, lei è giovane”. Poi la visione mistica del Papa: “Ecco allora che Wojtyla cambia tono e voce – continua il monsignore – e facendomi partecipe di una delle sue visioni notturne, mi dice: “Ricordalo a coloro che tu incontrerai nella Chiesa del terzo millennio. Vedo la Chiesa afflitta da una piaga mortale. Più profonda, più dolorosa rispetto a quelle di questo millennio”. E ancora: “Si chiama islamismo. Invaderanno l’Europa. Ho visto le orde provenire dall’Occidente all’Oriente”. Wojtyla – secondo il racconto di Longhi – ha individuato anche le nazioni dalle quali questa invasione avrebbe avuto luogo: Marocco, Liba, Egitto e altri paesi “sino alla parte orientale”. Il Santo Padre ha così sottolineato al Monsignore: “Invaderanno l’Europa, l’Europa sarà una cantina, vecchi cimeli, penombra, ragnatele. Ricordi di famiglia. Voi, Chiesa del terzo millennio, dovrete contenere l’invasione. Ma non con le armi, le armi non basteranno, con la vostra fede vissuta con integrità”.

Ed è proprio così. Il nemico peggiore siamo noi stessi. E’ la non volontà a combattere. L’avere confuso l’accoglienza con il masochismo etnico. Il vero nemico è la perversione che pervade la Chiesa di oggi, quella di Beroglio: è questa l’eresia del nuovo millennio, la religione dell’accoglienza. L’indeterminismo religioso e morale che il nuovo Papa sparge sui cuori dei fedeli rendendoli impreparati a reagire all’invasione islamica.

VERIFICA LA NOTIZIA

Così racconta Mons. Longhi: «“Lui ha il dono della visione”, mi confidò Andrzej Deskur. Al che gli chiesi cosa significasse. “Lui parla con Dio incarnato, Gesù, vede il suo volto e vede anche il volto di sua madre”. Da quando? “Dalla sua prima Messa, il 2 novembre 1946, durante l’elevazione dell’ostia. Era nella cripta di San Leonardo della cattedrale di Wawel, a Cracovia, è lì che ha celebrato la sua prima messa, offerta in suffragio dell’anima di suo padre». Monsignor Longhi aggiunge che il segreto svelatogli dal cardinal Deskur – quegli occhi di Dio che si fissano su Wojtyla ogni volta che questi eleva il calice e l’ostia – si può paradossalmente intuire leggendo l’ultima enciclica di Giovanni Paolo II, Ecclesia de Eucharistia. Qui, al numero 59 della “Conclusione”, proprio mentre il papa polacco ricorda il momento della sua prima messa, lui stesso finisce per svelare il mistero che lo ha accompagnato tutta la vita: «I miei occhi si sono raccolti sull’ostia e sul calice in cui il tempo e lo spazio si sono in qualche modo “contratti” e il dramma del Golgota si è ripresentato al vivo, svelando la sua misteriosa “contemporaneità”».
Tra i tanti raccontati, però, l’episodio che più ha colpito la platea dell’eremo di Bienno, e che si inserisce nella cornice di una delle tante passeggiate sul Massiccio del Gran Sasso, è senza dubbio quello che ha come fuochi l’islam e l’Europa. Monsignor Longhi fa precedere le parole del santo polacco – oggettivamente impressionanti – da un prologo molto umano, a tratti inaspettatamente ilare, fatto di battute, di panini scambiati, di rimproveri teatrali sulla pubblicazione anticipata di quel Catechismo della Chiesa Cattolica fortissimamente voluto da Wojtyla (il non attendere l’editio typica latina, infatti, innesterà errori a cui si dovrà rimediare con precipitose correzioni). In quell’occasione il Santo Padre e il monsignore, evidentemente più veloci degli altri, avevano staccato il gruppo, nel quale – come sempre quando il Papa usciva da Roma – c’era il suo segretario particolare, quel fidatissimo Stanislao Dziwisz, che nel 2006 Benedetto XVI creerà cardinale e che oggi è arcivescovo emerito della Diocesi di Cracovia. Il passaggio di mons. Longhi (con le sue tappe di avvicinamento alla terribile visione mistica del Papa) va dunque riportato interamente (la conferenza è su YouTube, dal minuto 48 è possibile guardare il passaggio che stiamo raccontando).

Che differenza, con chi oggi ci dice di accogliere quei barconi. In chi organizza, nella Chiesa, ‘corridoi umanitari’ per facilitare l’invasione temuta e profetizzata da San Giovanni Paolo II.




Vox

34 pensieri su “La profezia del Papa: “Orda islamica invaderà l’Europa partendo da Libia” – VIDEO”

      1. Ciao IgG mi scuso se a volte sono stato maleducato.

        In effetti tu sei polemico ma mai offensivo, e poi non fai certo finta di esser contro il Governo e i Dem mondiali, come qualche altro qui, che in realtà poi è contro le uniche possibilità, seppur ammetto imperfette, di contrastarle.

        Berlusconi era merda (vero ma se non ci fosse stato?)

        Salvini e Meloni merda (quali possibilità abbiamo in italia di un governo antitetico a sx che nn si basi su loro due)

        Trump è aranciato e nasconde ebrei cattivissimi rettiliani dietro…

        Ecco rispetto certamente più la tua logica da Sardina.

        Ma ti chiedo…

        “Perché rompi i coglioni ad un piccolo sito di destra che cerca di fare informazione alternativa al pensiero unico?”

        Io nn mi sognerei di passare il mio tempo a rompere i coglioni nei commenti del Fatto Quotidiano o di Open On Line o Wired o Repubblica…

        Ovvero una volta o due ci sta…

        …ma poi si diventa noiosi e sembra proprio ti paghino per sto strazio.

        Per il resto chiedo venia per qualche mio eccesso.

        Buon Proseguimento (spero altrove).

        Cordialmente.

        1. Hahaha e bravo grullini, gliele hai cantate con stile a quella fastidiosa zecca rompi-rompi. Solo una cosa: questo non è un sito di destra, è un sito di gente libera che ha vissuto la libertà e la bontà e cerca di ribellarsi a tutta la merda che vogliono farci mangiare a forza….

          1. “questo non è un sito di destra, è un sito di gente libera che ha vissuto la libertà” se non è un sito di destra allora troverò sicuramente informazioni che non sono di destra. Puoi fare qualche esempio?

          2. Sicuramente è un sito antisistema, e per questo lo leggo volentieri. Certo, deve migliorare su una cosa: essere più critico nei confronti di Salvini quando dice o commette ca***te.

        2. “Ciao IgG mi scuso se a volte sono stato maleducato” finalmente un post che non inizia con insulti gratuiti. Nel merito ” poi non fai certo finta di esser contro il Governo e i Dem mondiali” mi vanto (non tutti saranno d’accordo) di riuscire a valutare i fatti a prescindere da chi li esprime. I fatti appunto. Non ideologia. Odio più che altro le sparate per prendere voti. Che ci vuoi fare?

          1. Sul tuo vanto…direi che è opinabile. Sei tifoso e non si può pretendere obiettività. Il problema è un altro:

            CUI PRODEST ? che passi del gran tempo qua ?

            Sei libero di farlo ma è veramente incomprensibile e io appunto scrivo qui e non sul Ratto.

            Fai come ti pare. Di certo eviterò di leggerti.

            Ciao

          2. Tu non valuti fatti, fai solo interventi provocatori e per lo più insensati. Visto che più sotto affermi l’inscrollabile determinazione a non levarti dai piedi, almeno abbi qualcosa da contribuire alla discussione. Fin qui, stai solo riuscendo a deragliare la comunicazione, se questo è il tuo intento devo ammetere che non mi dispiacerebbe vederti sparire. Ma poichè sono contrario alla censura, chiedo gentilmente ai gestori del sito se è possibile avere l’opzione “ignora questo utente”.

        3. “Salvini e Meloni merda (quali possibilità abbiamo in italia di un governo antitetico a sx che nn si basi su loro due)” a dx si sono prima annullati sul berlusconismo più spinto per poi virare sul salvinismo. Nel mezzo l’esperienza di Fini modalità Governo.” Ecco rispetto certamente più la tua logica da Sardina.” non so cosa sia la logica da Sardina: in una democrazia parlamentare il potere esecutivo è esercitato dal Governo ovvero da una maggioranza di partiti. Non da movimenti sociali più o meno rappresentativi. I partiti vengono votati ed esprimono più o meno pulsioni elettorali. Non ti piacciono o partiti votati? Te ne fai una ragione: la democrazia funziona così. “informazione alternativa al pensiero unico?”” è sinonimo di scrivere cazzate o alterare deliberatamente fatti? Ognuno ha le sue pervesioni. “Io nn mi sognerei di passare il mio tempo a rompere i coglioni” e invece c’è lo fa, a prescindere dal colore politico. Pensa un po! “ma poi si diventa noiosi”. Io faccio semplici riflessioni e banali domande. Il tutto facilmente falsificabile. Se scrivo di fatti in maniera errata mi si può correggere. “Buon Proseguimento (spero altrove)”. Quando non mi sentirai più significherà che sono stato arbitrariamente bannato (la qual cosa potrebbe fare felici molti). Per il resto continuo a leggere Vox e a commentare. Alla prossima. (Comunque grazie per il commento)

          1. “Sei tifoso e non si può pretendere obiettività” e figurati che ho l’ambizione di essere quanto più laico. A meno che tifoso non sia chi la pensa esattamente come te. Mi vanto (ancora… ) di riconoscere la sostanza di una persona a prescindere dal colore politico. Posso non essere d’accordo con il ragionamento o le conclusioni ma con il metodo e l’onestà intellettuale. Vale a dx, a sx, al centro, su e giù. È un po più complicato che “farsi i pompini a vicenda” (cit. )

    1. Voi, Chiesa del terzo millennio, dovrete contenere l’invasione. Ma non con le armi, le armi non basteranno, con la vostra fede vissuta con integrità”.
      Difatti con le preghiere si ottengono le cose, poi ognuno è libero di credere o meno.
      Sembra una baggianata, ma è verissimo. Questo ovviamente lo dovrebbe avere letto anche papa bergoglio, ma dubito che lo abbia fatto, altrimenti non si spiegherebbe una marcata apertura, verso chi il cristianesimo è l’occidente, vuole sottomettere ed eliminare.
      Avevo impostato il discorso in maniera diversa, ma stamattina, mi è saltato tutto il collegamento, ma il succo del discorso era questo.

  1. La cd profezia è stata resa nota al pubblico nel 2017, circa 30 dopo la presunta confidenza. Sospetto per natura chi si ricorda dopo decenni e dopo che la profezia si è gia autoavverata. Un po troppo facile essere portavoce (unico) di qualcosa che non può esserne smentito. Nel 2001 fu il primo Pontefice a mettere piede di una moschea.

  2. Come ti ho detto non leggo certo Vox per leggere le risposte ” alla Puente e co.” Se continuassi a leggere i tuoi commenti e i tuoi per me sproloqui (e viceversa i miei per te) o a doverti spiegare cose che comunque farai finta di non capire, perderei il mio tempo e tanto varrebbe leggere ciò che tu esprimi da chi lo fa’ sui giornali dai quali prendi per buone le notizie.

    Se voglio leggere Repubblica leggo Repubblica non un Tizio che commenta Vox per dire che il verbo è Repubblica e riportarlo.

    Leggerei Giannini o Scanzi…non IgG…

    Non che siano di te migliori…

    Ma non ne ho voglia appunto.

        1. Grullino avevi cominciato bene ma finisci male. Aprite un sito te e quell’altro cazzone di cui mi pari innamorato e statevene per i cazzi vostri. Discord80 può dire ciò che gli pare, meglio lui di quel mentecatto a sigle.

          1. a prescindere…

            Sai ADolf io scrivo quel cazzo che mi pare e non aspetto certo il tuo benestare. Razza di pirla rincoglionito.

            Dove credete di andare senza Salvini e Meloni due Cojoni?

            Ricordo che Casapound, il Primato Nazionale e la Ottima Francesca Totolo in pratica tirano Salvini…
            e avete rotto il cazzo a pensare che in Italia Forza Nuova arrivi alla mAGGIORANZA ASSOLUTA

            NON VOGLIO MORIRE GRULLINO E GRETINO PER COLPA DI MENTECATTI COME VOI.

            Se non ci arrivate …poveretti è colpa non mia

  3. Grullino se non sei ancora arrivato te a capire che salvini mangianutella e il gollum meloni sono due buffoni traditori proeuropa e provaccini, mi sa che devi andare in analisi, perché persino un caso umano lo ha capito che quei 2 bastardi sono come e peggio del pd. Salutami tua sorella.

  4. Non capisco perché uno qua non possa avere un opinione diversa e difenderla. Sul famigerato fb, prima che mi bannassero definitivamente, ricordo che nascevano belle discussioni proprio per la diversità di punti di vista.
    Arrivare a CANCELLARE una identità, o chiedere che venga cancellata, è un sintomo di inadeguatezza. La sensazione di non riuscire a tenergli testa per mancanza o di capacità personale o di mancanza di argomenti.
    Ebbene ragazzi a noi gli argomenti che incriminano, inchiodano il sistema ne abbiamo a iosa. Combattiamo per le idee!

    1. Concordo, e anch’io in generale sono contrario a cancellare, o meglio lo considero una sgradevole extrema ratio. Ma quando uno si adopera per rovinare la discussione riuscendo a provocare valange di sterco solo per tenere testa alla sua produttività, francamente mi piacerebbe avere l’opzione di non perderci tempo, nemmeno a scorrere avanti per non leggerlo comunque. Penso che mi rassegnerò presto ad accozzare qualche riga di javascript, lui ha diritto a scrivere quel che vuole, ed io a non vederlo neppure.

Lascia un commento