Regala panino a nigeriano: lui la segue e la stupra, espulso 4 volte sulla carta

Condividi!

Terroristi, spacciatori e stupratori. Ecco cosa il Pd ha traghettato in Italia in questi anni. In sintesi: la mafia nigeriana.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stata violentata in pieno centro da un extracomunitario incontrato fuori da un supermercato a cui aveva offerto un panino.

Una serata da incubo quella vissuta ieri da una donna comasca che ieri ha incontrato il suo carnefice all’esterno di un supermercato dov’era andata per fare la spesa.

La donna si stava allontanando quando si è accorta di essere seguita dall’uomo che l’ha raggiunta e la ha usato violenza costringendola contro una recinzione nei pressi di un parcheggio.

I residenti però si sono accorti che qualcosa stava accadendo in strada sotto le loro finestre e hanno chiamato il 112. Sul posto è arrivata una volante della questura che ha sorpreso l’uomo, un cittadino nigeriano di trentuno anni senza fissa dimora e sprovvisto di documenti con precedenti per percosse e violazione della normativa in materia di immigrazione e irregolare sul territorio nazionale, ex richiedente asilo con permesso di soggiorno scaduto nell’anno 2016 e mai più rinnovato e successivamente inottemperante a quattro ordini di espulsione.

La donna è stata trasportata presso il Pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Anna con codice giallo, dove è stata sottoposta alle cure del caso per la subita violenza con prognosi di 15 giorni. L’africano è stato arrestato e portato al Bassone.

Espulso quattro volte sulla carta. Come il decapitatore di Nizza. Ma non è colpa di Lamorgese.

Ma la colpa è del governo PD che aveva dato il permesso umanitario a questo nigeriano per finanziare le coop di partito. Permesso umanitario ora ristabilito conl’abrogazione dei decresti sicurezza.

Ringraziate la Caritas di Como. Non bastava farsi sgozzare dai propri ospiti, ora fanno anche stuprare le donne per strada.

Domanda: perché lo Stato non libera le strade dai nigeriani, spacciatori, questuanti molesti e altri? Mica si nascondono. Si prendono, si caricano su bus e poi su una decina di aerei militari al giorno. Nel giro di un mese nei hai rimpatriati centomila.

La Nigeria non li vuole? Allora si sospende il permesso di soggiorno a tutti i nigeriani in Italia fino a che non se li riprende. O si fa accordi con un Paese vicino, soldi in cambio di nigeriani, poi da lì tornerebbero loro a casa.




Vox

6 pensieri su “Regala panino a nigeriano: lui la segue e la stupra, espulso 4 volte sulla carta”

  1. Abbiamo importato la miglior feccia.
    Il belloche i buonisti rispondono che gli stupratori come altri delinquenti sono dappertutto.
    E no, ci bastano i nostri!
    Per loro il mondo risponde sempre alla logica dei vasi comunicanti.

  2. Vorrei vedere se fosse stata altrettanto generosa con un senzatetto italiano, ovvero di razza bianca. Sono così idioti e imbecilli che si fanno fottere dall’atteggiamento pietoso di un ne(g)ro. Che poi non capiscono che se a un ne(g)ro dai tanto, poi lui si prende il dito con tutta la mano, se non la mano con tutto il braccio. Mi spiace dirlo, ma da un lato se le è cercata, perchè la diffidenza salva la vita.

Lascia un commento