Nizza, Lamorgese ha mentito: tunisino aveva già accoltellato nel 2016

Condividi!

Brahim Issaoui aveva già accoltellato un uomo in Tunisia. I fatti risalgono al 2016, quando aveva 17 anni, nella città tunisina di Thyna, nel governatorato di Sfax. Il 21enne fu arrestato e finì in carcere.

Questo significa che doveva essere identificato come noto delinquente. Ma, tutto questo impallidisce davanti ai fatti: migliaia di tunisini che sbarcano e dopo una crociera pagata da voi vengono liberati sul territorio. Terroristi e delinquenti comuni compresi. Tutti maschi. Un esercito invasore al soldo del jihad.

Perché nessun magistrato indaga Conte e Lamorgese? Indagano invece Salvini, che li ha respinti.




Vox

3 pensieri su “Nizza, Lamorgese ha mentito: tunisino aveva già accoltellato nel 2016”

  1. È chiara una strategia, in Tunisia accoltelli e dopo alcuni anni sei fuori.
    Improbabile!!!
    Svegliatevi !!
    Hanno messo i delinquenti sui barconi e se li sono tolti dalle palle.
    E i deficenti accoglini se si sono presi in casa.
    Lamorgese sparisci togliti fuori dai coglioni,incapace

Lascia un commento