Pd ammette: “Ministri incapaci”

Condividi!

E’ tutto questo governo che è inadeguato. Fate sbarcare terroristi a Lampedusa e poi li mandate in chiesa a sgozzare innocenti. Non chiudete le frontiere ai cinesi e per anni rimaniamo intrappolati in una pandemia che sta disastrando la nostra società: migliaia di morti e milioni di posti di lavoro andati in fumo.

Non siete ministri, siete dei fottuti banchi a rotelle.




Vox

4 pensieri su “Pd ammette: “Ministri incapaci””

  1. A parte l’incompetenza dei ministri che è manifesta, c’è la pletora di affaristi, portaborse e passacarte da deplorare. Quelli che suggeriscono ad una ministra già incapace di suo di spendere tre mld in banchi!
    A mio avviso è la gestione romana dello stato che deve essere annientata. Via da roma, torni al papato e si sposti la capitale più lontano possibile da questi incapaci che non sanno nemmeno amministrare un condominio.

  2. Vorrei solamente far comprendere, agli illustri commentatori, che sì, forse Conte finirà per dimettersi entro l’anno, resta da vedere se per le proteste per le nuove inevitabili strette, o per il subbuglio della maggioranza, ma non ci sarà un governo nazionalista, ammesso che ‘alcuni’ lo vorrebbero, cosa che mi pare da alcuni sia paventato come peggio di avere la sinistra a questo punto.
    Ciò che si prospetta è un governo di solidarietà nazionale con Draghi o qualcuno di affine, se Draghi preferirà attendere il ‘quirinalato’, il che significherebbe che questa nuova maggioranza tutti dentro ci farebbe digerire praticamente qualsiasi cosa e senza incontrare opposizione. Ovviamente non potrebbe approvare lo ius soli o la legge che manda in carcere chi critica l’omosessualità, ma ad esempio potrebbero approvare una patrimoniale, che, se rimane per le grandi proprietà, diciamo sopra il milione di euro, catastali, allora toccherà solo qualche palazzinaro, ma, si sa, l’appetito vien mangiando e la vera ciccia non è in qualche immobiliarista e banca (che creerebbe altri problemi se tassata, forse l’europa lo impedirebbe, tassando solo persone fisiche quindi), bensì nella pletora sterminata dei proprietari della propria, singola, casa di residenza. E lì sì che l’europa sarebbe ben felice.

Lascia un commento