ATTENTATORE NIZZA SBARCATO A LAMPEDUSA: E’ CONFERMATO, TUNISINO

Condividi!

Quanti, come lui, ora sono in attesa nelle chiese italiane? Magari ospitati dal Biancalani di turno?

Lo avevamo scritto in anteprima:

TERRORISTA NIZZA E’ TUNISINO DA POCO IN FRANCIA: SBARCATO IN ITALIA?

Ora è confermato:

“Secondo quanto riferisce il deputato francese Eric Ciotti l’attentore di Nizza sarebbe arrivato dalla Tunisia attraverso Lampedusa, quindi tecnicamente di tratta di un immigrato clandestino arrivato a bordo dei barconi organizzati dagli scafisti. Se la notizia fosse confermata sarebbe gravissimo e testimonierebbe che la difesa dei confini è indispensabile anche per difendere l’Italia e l’Europa dal terrorismo. Ci auguriamo che la notizia sia smentita e che l’Italia non debba avere sulla coscienza la terribile responsabilità morale di queste esecuzioni. Il presidente Conte dica subito se quanto comunicato da un parlamentare francese corrisponda al vero”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Ricordiamo il tunisino Amri. Che sbarcò a Lampedusa per poi fare una strage al mercatino di Natale in Germania. E poi tornare in Italia per morire a Sesto San Giovanni, abbattuto da due poliziotti.

E ora la domanda è: quanti tra le migliaia sbarcati negli ultimi mesi sono pronti a sgozzare italiani nelle chiese italiane?

Conte, dimettiti. Hai le mani sporche di sangue.




Vox

Un pensiero su “ATTENTATORE NIZZA SBARCATO A LAMPEDUSA: E’ CONFERMATO, TUNISINO”

Lascia un commento