Salvini richiamato da Calderoli per la mascherina: “Io la metto, voi e Conte copritevi e vergognatevi”

Condividi!

Un intervento durissimo, in un clima infuocato. Siamo al Senato, dove a prendere la parola è Matteo Salvini. Mascherina sulla bocca, il leader della Lega si lancia in un attacco pesantissimo al premier, Giuseppe Conte, accusato di disertare i lavori parlamentari in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo, con la seconda ondata del coronavirus che sta mettendo in ginocchio il Paese. Mentre Salvini parla, dai banchi delle opposizione, quelli dei grillini in particolare, si levano urla e contestazioni. “Vi domando, vi domando se ritenete normale, al di là delle urla di qualche M5s nervoso, che mentre il Senato e la Camera stanno lavorando – e qui Salvini sfila la mascherina – il presidente del Consiglio si faccia gli affari suoi in televisione. Non è accettabile. Non è normale. È un insulto a milioni di famiglie, a milioni di lavoratori”, urla Salvini, mentre il clima si infiamma. A quel punto è costretto a intervenire il presidente di turno, Roberto Calderoli, che richiama il suo leader: “Senatore Salvini si metta la mascherina”. Salvini esegue, ma rilancia: “Io mi metto la mascherina, voi dovreste mettervi la maschera per vergognarvi di coprire una situazione surreale – tuona rivolgendosi ai giallorossi -. C’è l’Italia col fiato sospeso. Ci sono tassisti, commercianti, lavoratori della cultura e dello spettacolo: noi siamo qua a votare, il presidente del Consiglio è in televisione”, conclude Salvini.




Vox

Un pensiero su “Salvini richiamato da Calderoli per la mascherina: “Io la metto, voi e Conte copritevi e vergognatevi””

Lascia un commento