Migliaia in piazza, avviso a Conte: “Noi siamo il popolo, ti veniamo a prendere” – VIDEO

Condividi!

La pazienza è finita. In tutta Italia è rivolta contro il governo abusivo:




Vox

7 pensieri su “Migliaia in piazza, avviso a Conte: “Noi siamo il popolo, ti veniamo a prendere” – VIDEO”

  1. Al momento non c’è un progetto che sia uno per un eventuale dopo Conte, quello che sta facendo e proponendo Savana è solo la defenestrazione del presidente del consiglio con metodi cruenti, creando un vuoto di potere in un momento delicatissimo.
    Conte probabilmente dovrà dare le dimissioni, ma senza un piano operativo, in cui, piaccia o non piaccia, parlamentarmente dovranno farne parte anche pd e 5 stelle, o parte di essi, non si andrà da nessuna parte, e semmai si andasse, sarebbe incontro a un muro.
    E infatti Salvini e Meloni chiedono tutt’altro in questo momento, probabilmente non vogliono nemmeno assumersi la responsabilità di quello che si preannuncia un disastro, sia sanitario, sia economico nei prossimi mesi.

    1. L’attuale opposizione per ora si limita timidamente acintestare le misure del governo in quanto il punto è proprio quello cbe gai spiegato, non se la sentono di assumersi l’onere di governare.
      Inoltre hai sollevato un problema di enorme importanza: il vuoto di potere che si verrebbe a creare defenestrando l’attuale classe politicaa. Sia chiaro, vanno destituiti perché io non riesco a fidarmi dell’attuale legge elettorale che potrebbe solo spostare la polvere sotto il tappeto.
      Triboleremo, certo, però del concetto di “crisi” vorrei avere una visione ellenica, ovvero intesa come “scelta” e quindi eventi firzosi che permetterebero di selezionare una classe politica fatta di persone di spessore o elevate.
      Il mio potrebbe esser benaltrismo, ma cerci di allontanare dalka mente lo spettro dell’Italia del ’43.

  2. Se fossi in Salvini offrirei la collaborazione per amor di Patria a queste condizioni non negoziabili:
    1)blocco immediato di ogni idea di ius soli;
    2)blocco degli sbarchi, per gravi motivi sanitari, non servirebbe nemmeno ripristinare i decreti sicurezza che si dovrebbe fare, ma i comunisti, ambientalisti e coccolaimmigrati perderebbero la faccia e non lo accetterebbero, benissimo, chiamatelo decreto pippo piuttosto che Salvini, ma blocco sia;
    3)una data certa per le elezioni una volta finita la fase più acuta, ovvero non il momento in cui il covid sarà eliminato, perché non se ne andrà mai più, ma nel momento in cui il vaccino e in parte l’immunità di gregge, avranno ridotto in maniera significativa l’incidenza pericolosa della malattia, così da poter tornare, pian piano, ad una situazione di normalità.

      1. Questi hanno capito che, finchè dura il panico, non si scollano dalla poltrona. Ed è anche vero che, chiunque sarà al governo in futuro, dovrà gestire i danni fatti, che si sentiranno per molto tempo ancora, e considerata l’intelligenza del popolo inteso come massa (anche se composto da individui intelligenti), prendersene ingiustamente la colpa.
        Il vaccino, altre considerazioni a parte, non arriverà in tempo utile, questo si era già capito. E, secondo me, lo sapevano benissimo anche i governi di tutto il mondo, e prima di noi. L’unica strada era l’immunità di gregge, anche per questo hanno nascosto e minimizzato più a lungo possibile, poi ci hanno chiuso in casa per far vedere che ci hanno “salvato” loro. Ovviamente, il panico gli fa pure molto comodo, e quindi continueranno la recita finchè possono. E non solo per salvarsi la poltrona.
        Ora, a rischio di rendermi antipatico, chiedo se avete letto dell’acido ursolico modificato di cui parlano i Venezuelani, perchè secondo me quella cosa lì ha un grandissimo potenziale.

  3. Pd e 5 stronzi sono nati x distruggere il tessuto socioeconomico del paese, non può e non deve esserci dialogo col nemico, occorre un’azione militare x debellare sia il nemico interno che l’invasore, se si libera il paese da queste metastasi si può ripartire, e i media di regime vanno chiusi non prima di avergli fatto confessare la realtà sul covid ovvero che non é più letale.

Lascia un commento