Immigrati positivi distruggono il centro di accoglienza: escono quando vogliono – VIDEO

Condividi!

Ecco come hanno distrutto il centro di accoglienza che li ospita i clandestini positivi in rivolta a Roma. Che escono ed entrano dai centri quando vogliono.

Questi il governo non li sgombera. Non sono cittadini italiani che protestano.




Vox

9 pensieri su “Immigrati positivi distruggono il centro di accoglienza: escono quando vogliono – VIDEO”

        1. Perché è un mediocre. Ma il male assoluto sono altri. E perché magari cerca di prender qualche voto ti Italiani col complesso del razzismo. Ma qui sia io che Vox abbiamo sempre criticato la svolta Ringo di Salvini. Ma non c’è ad oggi un’alternativa possibile a sto disastro che attaccarsi al carro Salvini e Meloni e tirarlo.

          C’è da fare guerra di liberazione da sinistra e invasori. Poi quando ci si è liberati allora nella ricostruzione li puoi anche sbertucciare e puntare su chi credi.

          Ma attaccarli ora significa aiutare astensione l’antipolitica e quindi PD, SOROS, ELITE E NWO.

          QUINDI SI FA IL LORO GIOCO.

          1. Hai ragione.
            Forse un barlume ci può essere nel resto della Lega ; un Fedriga che appoggia le manifestazioni di Trieste, sembrerebbe un passo avanti.

            Con il richiamo a rimettere la mascherina da parte di Calderoli, sembra che quest’ultimo volesse sfotterlo. Potrebbero esserci malumori sulla leaderdhip salviniana.

          2. Non fa una piega. Finalmente pane al pane e vino al vino. Chi non vota Salvini per qualche improbabile personaggio da internet, vuole vedere il pd al governo con le frattaglie dei 5 stelle per i prossimi vent’anni.

  1. Siamo in mano a dei traditori.
    Gli italiani sono in un momento difficile e stanno lottando strenuamente sopportando sforzi e costi ingenti; molti italiani – da un punto di vista economico – stanno combattendo contro una forza soverchiante ma come Leonida e gli Spartani alle Termopili vengono aggirati ed assaliti alle spalle.
    Costringere gli italiani a gestire e pascere questa folla di gente inutile, onerosa, ingrata ed a breve termine pericolosa non è irresponsabilità, è alto tradimento.
    Il comportamento dei nostri governanti integra tutti gli elementi di conformità alla figura di Efialte di Trachis, che tradì proditoriamente i propri conterranei per favorire l’invasore Persiano così determinando la sconfitta degli Spartani.
    Ma verrà il giorno del redde rationem.

    1. La prima redde rationem e grande battaglie, forse vera, non solo metaforica, dovrà esserci all’interno della destra, per capire se chi avrà il diritto di definirsi di destra sarà un nazionalista italiano ancora ai valori della patria, o un negazionario complottista che vuole fare le scarpe a Salvini, contando sulla scarsa intelligenza di talune persone.

Lascia un commento