Prof decapitato, islamici invocano punizioni per chi ‘offende’ Maometto

Condividi!

Lo Sceicco Mohammad Hussein, Gran Muftì di Gerusalemme e della Palestina, ha condannato la recente pubblicazione da parte di un giornale francese di “caricature offensive del Profeta Maometto” come “immorali e selvagge”. Lo riporta l’agenzia Wafa secondo cui per Hussein quelle caricature – la cui pubblicazione è stata difesa dal presidente Emmanuel Macron – sono state prodotte da ” un gruppo che odia l’Islam, i musulmani e i loro simboli”.

Hussein ha detto anche che ” tutte le leggi civili e divine proibiscono le offese alle religioni e ai loro simboli” ed ha chiesto al tempo stesso “la promulgazione di una legge internazionale che vieti le offese alle religioni ed ai loro simboli” con la relativa punizione per i trasgressori. Il Gran Muftì ha ammonito che ulteriori pubblicazioni di materiale simile “alimentano odio tra le persone e portano conflitti tra le comunità”. Sui social sono comparse immagini di una protesta svoltasi ieri sera nel campo profughi palestinese di Kalandya vicino Ramallah in Cisgiordania. Simili manifestazioni si sono svolte nei giorni scorsi a Gaza e a Giaffa.

Intanto:

Prof decapitato, mondo islamico contro Francia: manifestazioni di protesta




Vox

3 pensieri su “Prof decapitato, islamici invocano punizioni per chi ‘offende’ Maometto”

  1. visto che in gran parte i francesi ma pure gli italioti sono atei e spesso e volentieri offendono non solo il Profeta ma anche il Sacro Corano fateci un favore: Dopo i francesi liberateci fisicamente dei nostri sinistrati atei !

Lascia un commento