Azzolina e il concorsone, audio del sindacalista: “Malati, schiattassero”

Condividi!

Ricordiamo che per l’ossessione di tenere le scuole aperte nonostante siano all’origine del contagio, moltiplicato per nove dalla riapertura, stanno per chiudervi tutti in casa. Perché? Perché altrimenti dovrebbero spiegare il perché dei banchi a rotelle cinesi: inutili. Come la Azzolina.

“Schiattassero”. Un audio imbarazza Lucia Azzolina. A parlare è tra Attilio Fratta, presidente nazionale del sindacato Dirigentiscuola e grande sostenitore della Azzolina, e tira in ballo Max Bruschi, alla guida della direzione dipartimentale del Miur. Si parla del concorso a presidi che tanto sta facendo discutere, e Frasca rivelerebbe al dirigente l’orientamento del Consiglio di Stato, parlando di “segnali positivi”. Un fatto, ovviamente, molto grave.

“Hanno scritto centinaia di articoli per fare annullare il concorso. Bene, io dico: State tranquilli – spiega Fratta, secondo quanto riporta Il Giornale -. Non gli sta bene? Andassero a farsi friggere. Mettetela in positivo. Ci stanno facendo pubblicità. Ci stanno dicendo che Attilio Fratta dice alle persone: Tranquillizzatevi. Io dico sempre le cose quando le so per certo. Mi è stato assicurato dal… Quando ci è stata l’udienza non ho fatto altro che chiedere, faccio nome e cognome, a Bruschi: Come stanno le cose?. Dice: Attilio, ci vuole un mese . Sembra che ci siano segnali positivi , cioè sembra che l’udienza sia andata bene”. Ci sono altri due audio, postati da Fratta su Instagram. “Fare ricorso per annullare un concorso, dico quando anche riuscissero nell’intento, che cosa ci hanno guadagnato? Questa è gente che è malata”, polemizza riguardo ai precari. “Io, scherzando, ho detto recentemente che la prossima convenzione che farò come associazione è con uno studio di psicoterapeuta, in modo che le persone che non stanno bene cerchiamo di curarle gratuitamente o in convenzione. Questa è gente malata”. Il terzo è forse quello più compromettente: “Lo dico chiaramente, così qualcun altro str***o può prendere quest’ audio e lo può andare a dare a qualche giornale: io, ogni volta che attaccano la ministra, le scrivo Lucia, stai tranquilla, non ti preoccupare, purtroppo i delinquenti sono assai. Idem per il concorso: ho detto state tranquilli, perché ho certezza che sembra che l’udienza è andata positiva, così schiatteranno . Perché questa è gente delinquente e basta. Questa è gente che si rode dentro, è gente che sta male con se stessa. E schiattassero”.

Tutto l’apparato statale va azzerato. Da Mattarella in giù. E’ un elefantiaco sistema clientelare.




Vox

5 pensieri su “Azzolina e il concorsone, audio del sindacalista: “Malati, schiattassero””

  1. Uso dei tempi verbali da barzelletta. Scendo il cane che lo piscio… Come tutti i terroni, d’altro canto. Che però questa ignorante sia ministrO dell’istruzione è allucinante. Povera Italia.

Lascia un commento