Migranti positivi cacciano operatori e occupano il centro di accoglienza: “Ci autogestiamo” – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dopo la rivolta dello scorso giovedì il Cas di via della Riserva Nuova è autogestito dai migranti. Prima del caos erano già stati registrati 30 casi di positività al Covid:

Sequestrati da immigrati positivi, dipendente coop: “Chiusi in ufficio e minacciati, erano armati di chiodi e bastoni”

Un manipolo di migranti da giovedì controlla il Cas di via della Riserva Nuova, alla periferia Est della Capitale. Gli operatori della cooperativa che lo gestisce sono stati messi alla porta dopo una giornata di violenze.

E dopo le violenze, ora i clandestini si ‘autogestiscono’. A quando l’autogesione di un quartiere intero? Di una città alla mafia nigeriana?

I residenti: “C’è il rischio di fughe, temiamo la diffusione del virus”. Non è un rischio, è una certezza. Anzi: è già accaduto.




Vox

4 pensieri su “Migranti positivi cacciano operatori e occupano il centro di accoglienza: “Ci autogestiamo” – VIDEO”

  1. Usare i lanciafiamme per distruggere i centri di accoglienza mentre per gli immigrati la soluzione è quella di rimetterli sui barconi e accompagnarli fuori dalle acque territoriali, tanto ci sono le navi ONG pronte a raccoglierli. Quindi o tornano nei luoghi da dove sono partiti o vanno in altre nazioni.

  2. Visto che sono così bravi, andate a casa vostra e subito. Italia chiusa e porti aperti, questa equazione non regge più. Basta, al limite l’autogestione a casa dei pddini e da Francesco, il papa.

Lascia un commento