Immigrato stupra 70enne italiana: bloccata sul lungomare e violentata

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

Un 35enne africano del Togo, clandesitno sul territorio nazionale, è stato arrestato, nel pomeriggio di ieri a Piombino, Livorno: violenza sessuale e furto ai danni di una 70enne piombinese.

Intorno alle 16 la donna stava leggendo un libro sulla spiaggia quando, a un certo punto, è stata raggiunta dall’immigrato: è stata bloccata e costretta a un rapporto sessuale. Stuprata.

Le urla di aiuto dell’anziana hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti e il 35enne si è dato alla fuga non prima di aver sottratto la borsa della vittima con all’interno un telefono cellulare.

Immediata la chiamata al 113 che ha inviato sul posto la squadra nautica del commissariato di Piombino e una pattuglia. Gli agenti, dopo aver ascoltato il racconto dell’anziana e dei testimoni, sono riusciti a rintracciare il malvivente a sedere su una panchina in un parco vicino alla spiaggia.

L’africano è stato subito fermato e, dopo la convalida dell’arresto, è stato condotto nel carcere di Livorno. La 70enne, sotto shock per l’accaduto, è stata trasportata al pronto soccorso dove è stato arrivato il protocollo per le donne vittime di violenza.




Vox

6 pensieri su “Immigrato stupra 70enne italiana: bloccata sul lungomare e violentata”

  1. toscana ?…. bella ciao?….. be un cazzo cosa vuoi che ti faccia….! scommetto che mentre veniva stuprata la comunistella ritardata, strillava : non e’ vero,!, non e’ vero… non mi sta stuprando…. sono consenziente!…. meglio una toscana, la patria del vomito italiano che ad un altra…. ue negro di merda !.. non essere uno stronzo razzista!…non una di meno!…. scopati pure le altre!…. bella?.. ciao!

    1. Dobbiamo rallegrarci del fatto che ciò sia accaduto proprio in Toscana dove la concentrazione di sinistrati è elevata.
      Dobbiamo pensare che queste nefandezze possono “folgorare sulla strada di Damasco” quella parte di elettori di sinistra che non sono troppo allineati alle direttive del partito o comunque instillare dubbi e far render conto quei simpatizzanti meno adusi ad obbedir tacendo.
      Il sistema economico italiano – e dei Paesi europei – non può reggere all’infinito flussi migratori fuori controllo.

  2. Mah, in nome dell’accoglienza e delle porte spalancate a chiunque, siamo invasi da bestie in calore subsahariane, talmente ipersessuate che non tengono conto dell’età della loro preda. L’importante per loro è “sgobare dona bianga”.

Lascia un commento