Immigrati infetti irrompono in case italiani: pestaggi – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
A Valderice, piccolo Comune alle porte di Trapani, non si dorme più la notte. I cittadini vivono nella paura da mesi, ovvero da quando la struttura del Cas ospita un centinaio di migranti extracomunitari che devono osservare i giorni di quarantena come previsto dal protocollo sanitario. Uno dei tanti casi che si stanno moltiplicando in tutta Italia: perché il governo ha diffuso così il contagio, con la famigerata ‘accoglienza diffusa’.

La sera del 13 agosto, alcuni di loro, hanno dato vita a un momento di grave disordine presso la piazza centrale del paese, coinvolgendo numerosi cittadini che, proprio in quel momento, si trovavano presenti in ristoranti e bar della zona. La vicenda di guerriglia urbana avvenuta, con lanci di bottiglie tra i presenti nel luogo dell’accaduto e la colluttazione tra i migranti e i cittadini residenti, ha avuto un epilogo alquanto difficile da risanare, tra feriti, seppur di lieve entità, e malumori tra i presenti che, continuano ancora oggi, ad essere esplicitati in maniera forte e decisa.

Ne avevamo parlato:

Immigrati infetti in fuga irrompono nelle case degli italiani – VIDEO

Una donna se li è trovati in casa per 80 volte di fila: ottanta.

Centro Immigrati Sant'Andrea Valderice | Fuori dal Coro | Rete 4

Il servizio sul centro immigrati di Sant'Andrea a Valderce in onda a Fuori dal Coro ⤵️https://www.tpostit.it/il-caso-migranti-valderice-a-fuori-dal-coro-su-rete-4-video/

Posted by TPostit on Tuesday, October 20, 2020




Vox

2 pensieri su “Immigrati infetti irrompono in case italiani: pestaggi – VIDEO”

  1. Io non mè la prendo con questi extracomunitari perchè quelli sono animali e dagli animali non puoi aspettarti ordine e civiltà. Io più che altro mè la prendo con i Siciliani e Italiani in generale che si fanno mettere i piedi in testa da questi vermi schifosi africani.

    1. Sono d’accordo.
      Aggiungo che in questi casi oltre che blindare casa, anche dotarsi di armi caricate a sale.

      Anche se credo che oramai, parlando di isolani, i Sardi sembrerebbero molto più sanguigni.

Lascia un commento