E’ LOCKDOWN: UFFICIALE, PER ORA IN CAMPANIA – RIVOLTA IN STRADA – VIDEO

Condividi!

Italia sull’orlo del caos per la gestione ridicola del governo. Il lockdown era inevitabile da quando hanno spalancato i porti e permesso agli immigrati di tornare dai propri paesi senza alcun controllo. Rendendo inutili i sacrifici fatti nei mesi di chiusura totale.

VERIFICA LA NOTIZIA
Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania ha chiesto al governo nazionale il lockdown totale. “I dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale – dichiara il PD -. È necessario chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). È indispensabile bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale. Non si vede francamente quale efficacia possano avere in questo contesto misure limitate. In ogni caso la Campania si muoverà in questa direzione a brevissimo“.

A spaventare è l’andamento del coronavirus nella Regione. Solo ieri, 22 ottobre, la Campania ha registrato 1541 nuovi contagi. La richiesta del governatore è arrivata proprio nel giorno del via al coprifuoco. Misura che evidentemente non basta più.

Il lockdown era inevitabile da quando hanno spalancato i porti e permesso agli immigrati di tornare dai propri paesi. Rendendo inutili i sacrifici fatti nei mesi di chiusura totale.

Poi, la ciliegina sulla torta: la folle riapertura delle scuole, di tutte le scuole. Vi chiuderanno in casa e la colpa sarà tutta del governo folle e abusivo. Come del resto fu a marzo, quando rifiutarono di chiudere le frontiere ai cinesi per non turbare i finanziatori di un partito al governo.

Folla in strada contro il governo, poliziotti si uniscono alla protesta – VIDEO




Vox

Lascia un commento