Covid, terapie intensive occupate al 15%

Condividi!

Su 6.628 posti in terapia intensiva og-
gi disponibili in Italia, il 15% è oc-
cupato da pazienti Covid.E’ il dato del
report settimanale del Commissario per
l’emergenza Arcuri.

La regione con la più alta percentuale,
rispetto ai posti a disposizione, è l’
Umbria (27,85%).Seguono Campania 21,71%
e Sardegna 20,69%. In Lombardia 15,69%.

Il problema è il raddoppio settimanale che in alcune regioni potrebbe portare alla saturazione prima di dicembre. Molto prima.

Il Covid non è altamente mortale, ma l’alta contagiosità satura i sistemi sanitari. La soluzione? Non i lockdown, ma la chiusura delle scuole e delle frontiere. In Cina non è più stato il virus perché non si entra senza quarantena. Da noi entrano cani e porci. Soprattutto porci.




Vox

2 pensieri su “Covid, terapie intensive occupate al 15%”

  1. E gli adulti hanno bisogno di non ammalarsi. Detto questo, il covid lo prendono in giro mentre fanno baldoria tutti insieme senza mascherina, non a scuola dove sono, bene o male, controllati.

Lascia un commento