Bergoglio vende i dissidenti cinesi al Partito Comunista

Condividi!

Il tradimento è compiuto.

Rinnovato l’accordo Cina-Vaticano sulla
nomina dei vescovi della Repubblica po-
polare cinese. L’annuncio arriva dagli
Esteri di Pechino: “Dopo consultazioni
amichevoli” l’intesa del 2018 si rinno-
va per altri 2 anni,si legge in una no-
ta. Accordo “di fondamentale valore ec-
clesiale e pastorale”,commenta la S.Se-
de pur permanendo,dice, “situazioni di
sofferenza. Il cammino è ancora lungo”.

L’accordo lascia al Papa l’ultima paro-
la sulle nomine e permette ai vescovi
di riconoscere l’autorità del Pontefice
Dure critiche erano giunte dagli Usa.




Vox

Un pensiero su “Bergoglio vende i dissidenti cinesi al Partito Comunista”

Lascia un commento