Strangola donna perché non si lascia violentare: riportato al centro di accoglienza

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Un 17enne è stato arrestato in flagranza per aver tentato di violentare una donna e, alla sua reazione, di ucciderla.

È accaduto oggi, lunedì 19 ottobre, nel tardo pomeriggio ad Orbassano.

Lo stupratore, che avrebbe la cittadinanza italiana, ha aggredito la donna nei garage di un condominio. Dapprima nel tentativo di un approccio sessuale che poi, alla reazione della vittima, è finita nel tentativo di strangolarla con la corda del portachiavi.

Arrestato dai carabinieri, il minore è stato riportato al centro prima accoglienza del capoluogo piemontese.

La vittima ha fortunatamente riportato solo qualche escoriazione al collo. A parte, ovviamente, il terribile choc.

L’abilità della donna che è riuscita a chiedere aiuto al 112, ha consentito a due gazzelle dell’Arma di raggiungere il luogo dell’aggressione in pochissimi minuti. Giunti sul posto i carabinieri hanno circondato lo stabile, costringendo il 17enne, che si era nel frattempo nascosto, alla resa.

Una ambulanza ha poi accompagnato la vittima, sotto shock, all’ospedale di Orbassano.




Vox

4 pensieri su “Strangola donna perché non si lascia violentare: riportato al centro di accoglienza”

  1. Fottuto mussulmano…e mai che qui gli sparino!Qui li “accompagnano”…
    Prima ti attaccherei l’uccelletto coranico alla 380, poi ti accompagno dal veterinario x rimuovere il grumetto fumante!

Lascia un commento