Migranti positivi su treni e tram: così si diffonde il contagio

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Tensione e paura a Perugia, a bordo di un treno sulla linea Terni-Terentola. Gli agenti della Polfer hanno sorpreso e denunciato una romena di 37 anni, positiva al Covid che aveva l’obbligo della quarantena.

E invece, fregandosene, usciva e viaggiava lo stesso sul convoglio regionale.

Gli addetti hanno evacuato la carrozza ferroviaria per poi chiuderla e sanificarla. Il tutto ha avuto luogo durante i servizi di scorta del personale del posto di polizia ferroviaria Perugia centrale. Gli agenti hanno quindi messo in atto il protocollo di sicurezza anti-Covid, accompagnando la donna all’interno del vestibolo del treno. Nel contempo hanno allertato il 118, operativo alla stazione successiva.

Il personale sanitario – dopo aver eseguito tutte le procedure del caso – ha accompagnato la trentasettenne a casa.. Il personale ha fatto allontanare i passeggeri dopo averli identificati, per poi farli accomodare in altri posti, La vettura ferroviaria è stata immediatamente chiusa e sanificata da personale specializzato. La 37enne – che indossava comunque la mascherina – è stata denunciata per non aver rispettato l’isolamento previsto per i soggetti positivi al Coronavirus.

Ormai i casi si moltiplicano:

Immigrato positivo fugge da quarantena e prende la metro a Milano




Vox

Un pensiero su “Migranti positivi su treni e tram: così si diffonde il contagio”

  1. Io mi chiedo, se invece del covid, che ha una letalità diciamo del 3-4%, sebbene i conti reali saranno fatti solo tra un paio d’anni almeno, ci trovassimo con una epidemia ‘da film’, con letalità del 50% o 90%. Lasceremmo che le cose procedano in maniera così lasca? che se uno è positivo si ha ‘fiducia’ che non vada in giro per conto suo? O saremmo in grado di imporre metodi cinesi, in cui se uno arriva da fuori non solo vai in un centro protetto da cui non esci prima di 14 giorni ed un paio di tamponi, ma vitto e pernotto te lo paghi pure? Temo di no, e prima o poi arriverà l’epidemia ad altissima letalità.

Lascia un commento