Foibe: centomila gettati in 581 fosse dai titini

Condividi!




Vox

10 pensieri su “Foibe: centomila gettati in 581 fosse dai titini”

  1. Io sono d’accordo sul fatto che dobbiamo cercare di pacificarci con i Croati e gli Sloveni. Ma é un obiettivo che non può essere raggiunto se costoro faranno ancora del negazionismo sulle foibe e non si assumeranno le responsabilità dei crimini commessi. Invece pretendono che noi Italiani ci dimenticassimo dei crimini che loro hanno commesso in Venezia Giulia durante l’occupazione titina, e fare finta di nulla. No. É assolutamente irricevibile.

    1. Scusa Werner ma non sono d’accordo. Non può esserci nessuna pacificazione profonda con chi occupa abusivamente territorio italiano. Certo, oggi non ci sono le condizioni politiche e militari per recuperare la Venezia Giulia intera (con l’Istria e Fiume), piuttosto che la Corsica o Nizza, o Malta.
      Possiamo anche tenere rapporti ‘cordiali’ funzionali allo stato attuale delle cose con i governi abusivi che occupano i nostri territori, ma non ci potrà mai essere una pacificazione perché significherebbe rinunciare anche nelle idee alla riunificazione. Invece il fine ultimo, anche inconfessato,al di là delle manovre economiche, delle rifome, della scuola o della sanità, di un governo italiano, sarà sempre quello di raggiungere la più completa ed omogenea unificazione nazionale, completando finalmente il Risorgimento con il raggiungimento di tutto lo spartiacque alpino ed il confine marittimo.

      1. Per carità, sono punti di vista. Che Slovenia e Croazia occupano abusivamente la Venezia Giulia orientale é senz’altro vero. Ma con questo Stato antinazionale é impossibile farla tornare dentro i nostri confini. Anche se non so che senso abbia, visto che purtroppo oggi l’elemento italiano in Istria costituisce il 6% della popolazione.

        1. il tuo punto di vista è giusto ed è sbagliato !
          è vero che la parte costiera della Slovenia e fino al fiumo Quieto in Istria Croazia sono occupate da queste due nazioni della ex rapubblica federale Jugoslava , ma a fine guerra gli alleati vincitori della guerra , hanno costituito un nuovo stato emettendo dal ONU la 16 ° risoluzione
          che è il TLT Territorio Libero Trieste che va dal Timavo al Quieto dividendolo in zona A: Trieste e zona B: Capodistria e Buje fino a sud di Cittanova .
          Ma la guerra fredda non ha permesso la nomina del governatore e tuttora manca , Il 25 ottobre 1954 il Generale Inglese Wintertour è dovuto rientrare e il territorio il giorno 26 ottobre è stato invaso e occupato dai Carabinieri al comendo del generale De Renzi .
          Dato che nella 16 ° risoluzione e le sue leggi che sono il trattato di pace tra il mondo vincitore e l’italia perdente dichiara tra te tante altre leggi che il trattato di Rapallo del 22 viene abbrogato (annessione di Trieste al Italia ) e che su questo territorio non ci potrà mai più essere alcun trattato .Tuttoggi l’italia occupa e deruba il popolo triestino con tasse Italiane ,nonostante abbiano accettato che i Triestini non hanno l’obbligo di pagare per i debiti del Italia , Tuto questo è stato imposto e dal Italia accettato inserendo un decreto legislativo nella costituzione Italiana , art 1430 del 1947 e poi ratificata in legge art 3054 del 1952 , tuttora e per sempre non modificabili. Hanno fatto nel 54 un MoU tra Italia (Ambasciatore in Londra ) Jugoslavia ( Ministro del Lavoro) Usa ( ambasciatore di Vienna al suo rientro per fine mandato) e un sottoscrivano del ministero degli esteri UK ) un trattato in cui si parla di un ritorno di Trieste al Governo italiano con solo la amministrazione civile provvisoria ,senza la giurisdizione . Ma tale Memorandum non è trascritto nella costituzione , non è firmato ne dal presidente della rep. Italiana , ne dal primo ministro . pertanto solo una mera didostrazione che l’Italia solo occupa e deruba la citta di Trieste , ancora per poco , poi dovranno restituire quello che hanno sottratto in 70 anni di occupazione .

    2. Sloveni Croati Serbi Bosniaci Herzegovini erano al soldo dei comunisti italiani , è dimostrato fotograficamente che Tito andava a Roma a incassare danaro e ordini per preparare le case dei comunisti Italiani che dovevano andare a fine guerra in jugoslavia per firmare il nuovo stato dal socialismo perfetto.
      grazie a Tito che poi si è accorto che lo stavano manipolando questi sono stati ringraziati con Goli Otoc (Isola Calva) dove era stato costruito un carcere duro per rieducare i Comunisti e tanti e tanti sono crepati per la loro stupida ideologia , altri sono ritornati in italia ma nel frattempo avevano perso tutto,
      Stiamo ancora pagando i servizi offerti da Tito . questo i comunisti non lo dicono .

  2. Secondo i miei calcoli, x ottenere un minimo di gihstizia, dovremmo infoibare 100000000 dei loro.Visto che non sono così tanti, ripetere il trattamento su quelli esistenti usando elastici da banjeejumping fino a raggiungere la cifra.

Lascia un commento