Prof decapitato in Francia: Imam moderati lo avevano minacciato – VIDEO

Condividi!

Sul caso del professore decapitato in Francia da un islamico perché aveva osato mostrare in classe le caricature su Maometto, durante lezioni sulla libertà di espressione (un martire), si apprendono ulteriori particolari.

Insegnante decapitato da islamico: aveva mostrato vignette Maometto in classe

Il Consiglio degli Imam di Francia – organo ufficiale dell’islam ‘francese’ – aveva invitato a punire l’insegnante. Uno di loro li ha presi sul serio:



UNA DEPUTATA DEL PARTITO DI MACRON HA DEFINITO “UNA CATTIVA IDEA”, L’AVERE MOSTRATO LE CARICATURE DI MAOMETTO IN CLASSE:




Vox

3 pensieri su “Prof decapitato in Francia: Imam moderati lo avevano minacciato – VIDEO”

  1. Spettacolo: stavo rubando la tv francese per sentire cosa si dicono e hanno intervistato un genitore di uno degli allievi, tale Nordine Chaouadi, che ha detto con una faccia da culo fantastica che “è solo un uomo che ha fatto un errore e che sicuramente avevano litigato prima per altri motivi”. Comunque volano gli stracci, i più educati sostengono che certe stronzate le hanno già sentite dopo “Charlie” e dopo il Bataclan e che sono stufi; c’era poi una incazzata nera che ha commentato l’intervista del Nordine dicendo che “viviamo con questi cazzo di malati mentali…” e ha praticamente gelato lo studio.

    1. Hanno anche il marusta educato in studio che ha provato a buttarla sulla “moralità” delle caricature e gli sono volati al collo accusandolo di essere complice!
      E video con numero di telefono di uno dei genitori che raccoglievano le adesioni…
      https://www.youtube.com/watch?v=JE11wwJ-HkA
      Vedremo cosa faranno stavolta. Hanno tutti gli elementi per gabbiare un sacco di gente.
      Io sospetto come parecchia della gente che ho sentito stasera che le parole di Macron siano solo parole come al solito.
      Ci sono moltissimi posti che sono sul filo del rasoio, troppi punti di tensione generano un casino mondiale.

  2. Ma ti pare che facciano qualcosa. Ormai, anche se volessero, non potrebbero, sono troppi, la guerra civile per un omicidio? Non ci pensano neppure.
    Il colpevole è morto, almeno quello, arresteranno qualcun altro che si farà, se va bene, qualche anno di galera, in cui si radicalizzerà ancora di più in mezzo alla popolazione carceraria quasi totalmente islamica e africana di Francia. Fine, e non se ne parlerà più fino alla prossima decapitazione.
    E poi, vuoi mettere il grande progetto di meticciamento globale di cui la Francia è fin dagli anni 20 la punta di diamante? Mica si può mettere tutto a rischio per qualche morto, il futuro radioso degli uomini marroncino deve andare avanti, anche se i marroncini islamici hanno altri piani effettivamente.

Lascia un commento