Le case pollaio degli immigrati: 12 in una stanza, no multe anti-covid – VIDEO

Condividi!

Il governo ‘consiglia’ agli italiani di non dare feste e di non stare più di sei in casa. Intanto gli immigrati vivono abitualmente in dieci in una stanza. Molti di loro fanno i rider nelle grandi città, e così diffondono il contagio:




Vox

5 pensieri su “Le case pollaio degli immigrati: 12 in una stanza, no multe anti-covid – VIDEO”

  1. Con le scuole e le università chiuse le catene di trasmissione del coronavirus dai bacini di contagio primario (immigrati) ai pensionati italiani vengono drammaticamente interrotte ☹️☹️… rischiamo, con le misure eversiva di de Luca, di vanificare tutto il lavoro fatto da agosto in poi, proprio adesso che la curva dei morti cominciava a dare qualche soddisfazione. Conte deve resistere, dobbiamo attestato sul Piave costi quel che costi, non possiamo capitolare. Non importa i sacrifici che dovranno fare i signori nati dal 1946 al 1964, i boomers devono sacrificarsi. Chi sopravvive si salverà con le loro eredita’, non si preoccupino. Adios.

  2. Uno stato serio comincerebbe a punire i proprietari degli immobili che permettono questo.
    Il problema che noi abbiamo ancora rispetto per questo stato, ma che è un rispetto palesemente non ricambiato.

  3. “e così diffondono il contagio” … ma sei fuori di testa ? che contagio !? NON C’E’ IL VIRUS, LA PESTE NERA. Siamo tutti sani. Chi prende l’influenza sars-cov2 e muore ha altre patologie, esattamente come l’influenza raffreddore. Voi siete tutti mascherinomani !

Lascia un commento