Come il PD, vendevano cittadinanze a immigrati: 4 arresti

Condividi!

La differenza tra questi e quelli al governo è che loro ci guadagnano contanti, quelli al governo vogliono guadagnarci voti.

Grazie alle telecamere installate all’interno degli Uffici Pubblici del comune di Crescentino, nel Vercellese, la Squadra Mobile della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica di Vercelli, ha effettuto quattro arresti e indagato 74 persone. L’accusa è di associazione a delinquere finalizzata al rilascio di false cittadinanze in favore di cittadini brasiliani.

Da questa mattina all’alba gli uomini della Questura stanno dando esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di quattro persone, facenti parte di un’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, denunciando a piede libero anche due compartecipi.

Inoltre, sono stati, altresì, deferiti all’Autorità Giudiziaria altri 74 soggetti per il reato di falso ideologico in atto pubblico. Le telecamere hanno consentito di documentare alcuni passaggi di denaro in favore di pubblici ufficiali per un giro d’affari di oltre 600.000 euro. Il procuratore capo di Vercelli Pierluigi Pianta fornirà altri particolari in una conferenza stampa in programma questa mattina in Questura.




Vox

3 pensieri su “Come il PD, vendevano cittadinanze a immigrati: 4 arresti”

  1. Siamo veramente il centro del mondo! Si parla di questa cosa da un paio di giorni sui giornali locali. I nostri nuovi compatrioti sono circa 150 brasiliani. Vedrete che a nessuno di questi comunque salterà la cittadinanza. Strano che nessuno abbia notato 150 brasiliani in un paese di 7500 anime. Crescentino è “terra di confine”, in provincia di Vercelli ma in realtà totalmente gravitante su Torino e zona depressa dell’ex indotto FIAT. Serve qualsiasi cosa? A Crescentino qualcuno te la può procurare.

Lascia un commento