Campania verso un quasi lockdown dopo boom contagi: SCUOLE CHIUSE

Condividi!

Scuole chiuse e feste vietate in Campania. Il governatore Pd Vincenzo De Luca ha fatto scattare i primi lockdown parziali in regione, a fronte di un ultimo bollettino sul contagio di coronavirus in cui i nuovi casi hanno superato quota 1.000. La nuova ordinanza del governatore prevede la chiusura delle scuole primarie e secondarie dal 16 al 30 ottobre. con attività didattica confermata solo a distanza. Sono inoltre sospese lezioni ed esami in presenza nelle Università, “fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno”. Vietate anche le feste anche dopo cerimonie, civili o religiose in luoghi pubblici, aperti pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente.

Il clima è quello di marzo, aprile e maggio: De Luca ha sospeso anche le attività di circoli ludici e ricreativi, mentre è fatto divieto agli esercizi di ristorazione di vendere con asporto dalle ore 21, mentre il servizio di consegna a domicilio resta consentito senza limiti di orario. Restano valide le disposizioni precedenti, come l’obbligo di mascherina 24 ore su 24.

Il numero delle persone positive, in Campania, supera la quota mille. Secondo quanto rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore i positivi sono 1.127 (il giorno prima erano stati 818) su un totale di 13.780 di cui. I casi sintomatici sono 72; quelli asintomatici sono 1.055. Ad oggi il totale dei positivi è di 21.772 casi su un totale di 723.005 tamponi. Nove le persone decedute negli ultimi 5 giorni ma registrati ieri; 317 le persone guarite nelle ultime 24 ore. Quanto al report posti letto su base regionale, questi i dati. Posti letto di terapia intensiva complessivi: 110; occupati: 66. Posti letto di degenza complessivi: 820; occupati: 762

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca è al lavoro con gli esperti della sanità e dell’Unità di crisi, per varare ulteriori misure di contenimento dopo l’impennata di contagi registrata nelle ultime 24 ore in Campania: i nuovi positivi sono balzati da 818 a 1.127. Il dato ha fatto superare anche il saldo di 800 unità tra nuovi contagi e guariti (317 i secondi nel bollettino odierno) che De Luca aveva indicato come soglia per “chiudere tutto”. Le misure allo studio, secondo quanto trapela, non andrebbero però verso un lockdown locale ma imporrebbero limitazioni in materia di trasporti e vita sociale.




Vox

Un pensiero su “Campania verso un quasi lockdown dopo boom contagi: SCUOLE CHIUSE”

Lascia un commento