Berizzi contro Salvini e Meloni: “Allevano nuova generazione di camerati, braccia armate dei fascisti”

Condividi!




Vox

12 pensieri su “Berizzi contro Salvini e Meloni: “Allevano nuova generazione di camerati, braccia armate dei fascisti””

    1. Concordo.
      E aggiungo che mi dà fastidio che vedo gente di destra e/o sovranisti vari paragonare questa cricca che ci governa al fascismo.

      Non so te, questo modo di pensare è come se non facese altro che il gioco del sistema; una forma mentis atta a generare nuovi gate peeking nonché una sorta di assist ai compagni per cui il male sta sempre da una parte.

      Anche ciò sembra faccia parte di una sudditanza culturale verso le sinistra.

      Spero di sbagliarmi.

      1. Si, molti hanno timore di essere definiti fascisti mentre il comunismo deviato all’italiana é un regime molto più violento e soprattutto incapace di costruire ma solo di distruggere!Eppure, nonostante decenni di sforzi da parte loro non sono riusciti a cancellare le vestigia e la memoria di quello che stava diventando il nuovo Sacro Romano Impero.
        Patetiche merdine rosse!

      2. Anch’io lo trovo fastidioso. Spesso è solo un modo polemico di sottolineare come in realtà siano i primi ad applicare quella censura del dissenso di cui incolpano il fascismo, altre volte è proprio come dici tu. In ogni caso fa confusione e finisce per svilire il termine ad un improperio, come se volesse solo dire prepotente. E anche a me puzza di seppure involontaria sudditanza culturale, implica accettare il loro giudizio univocamente negativo.

  1. In verità è l’esatto opposto, la sinistra per decenni ha allevato ‘soldati’ da mandare al macello con le loro violenze, i centri sociali. Ora puntano ad un vero e proprio esercito, più numeroso ed atto a violenza bruta. Gli immigrati.

Lascia un commento