Migrante rivela: “Per noi donne europee sono tutte putt*ne” – VIDEO

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

In questa intervista rilasciata ad una giornalista svedese, un ‘profugo’ musulmano spiega perché, secondo loro, è giusto definire le donne europee puttane:

E’ “un modo normale di definire le donne, come altro le vuoi chiamare?”, dice in questa dichiarazione.




Vox

12 pensieri su “Migrante rivela: “Per noi donne europee sono tutte putt*ne” – VIDEO”

  1. E purtroppo ha ragione… Puttane, troie, smidollate, viziate, superficiali, teste vuote, drogate, rincoglionite, atrofizzate, buoniste, rintronate, stordite, casi umani casi umani e ancora casi umani…

  2. Purtroppo lo stile di vita libertino e la promiscuità sessuale delle nostre donne gli danno ragione nel fare questa affermazione. E lo scrivo con molto rammarico. Non si può essere conservatori e poi negare la realtà, che é quella che vediamo. I suddetti stili di vita vanno criticati, perché sono tra le cause della nostra estinzione come razza. Bisogna rovesciare tutto lo schifo che é stato prodotto nell’ultimo mezzo secolo.

    Di sicuro, le europee che si fanno sfondare da ne(g)ri e arabo-islamici come lui, sono più pu***ne delle altre.

  3. Non c’è bisogno di un arabo di merda per farci notare che le donne occidentali sono per il 90% tutte luride sgualdrine approfittatrici, succhiacazzi e succhiaaperitivi, scaldasedie rimbambite davanti al computer e frustrate sessualmente, inadatte totalmente al loro ruolo di mamme, fatto comprovato dai figli aberranti e stupidi che allevano, quasi tutti finocchi inebediti che hanno paura di tutto. Donne di MERDA che sfornano generazioni di MERDE. Pagliacce buone solo a far le troie e cornificare, esigere, mai contente, mai a posto, hanno tutto e sono SEMPRE INFELICI. Le donne moderne sono la VERGOGNA della loro specie. Solo a lamentarsi e tutto il giorno a mangiare pizza pasta patate fritte e coca cola. E vogliono insegnare agli altri come si vive, che non siete buone neppure di fare 2 uova al tegamino o mettervi l’assorbente…

  4. Dimenticavo i telefoni, 24h a dire/fare/guardare STRONZATE su Fessbuc, ripetendo lo stesso disco con quegli sguardi spersi da oche-zombi. Una roba RIPUGNANTE. Il nulla del nulla totale. Sottoculturate da fare paura nelle basi più elementari, che si credono pure furbe e invece sono solo troiette ritardate e mezze sceme.

  5. Mica tutte lo siamo, nonostante ci siano molte di noi libertine che pensano a godere e godersi la vita.
    Per loro, noi siamo prostitute, perché non portiamo il velo, lavoriamo, realizziamo tante cose, perché non vogliamo stare sottomesse, perché ci piace il vino con moderazione, il prosciutto crudo e perché crediamo nelle libertà individuali, purché vengano rispettati gli altri.

    1. tutte queste “qualità”, come ha scritto qualcun altro sopra, sono deviazioni dell’ultimo mezzo secolo. La donna deve stare sottomessa (che non vuol dire schiava, come tra musulmani), perchè ci dev’essere un autorità nella famiglia. Anche il lavoro, quello femminile è di crescere la prole. Il resto (quei pochi lavori femminili, come la sarta) sono aggiuntivi, e non devono confliggere con la natura femminile. In buona sostanza, bisogna recuperare la Religione Cattolica, altrimenti il futuro è quello che ci prospetta Kalergi…

  6. Bisogna riconoscere, al di fuori della propaganda liberal e gender, che le donne sono tra le persone meno istruite e più maleducate in assoluto, per lo meno in Europa in generale ed in Italia in particolare.
    Hanno esercitato il loro diritto di voto, abbiano ciò per cui hanno votato.

  7. Purtroppo questa nostra società dai facili costumi non fa altroche dare ragione a questo pelagaline.(come li definiva il mitivo Ermanno Catenacci).
    Tra l’altro ci sono fin troppe donne che andrebbero con uno come lui, le stesse che un probabile pretendente bianco lo tratta come uno sfigato.

  8. Tutte le imprenditrici, non parlo di quelle famose, ma quelle che nel piccolo creano lavoro, curano famiglia, PD anche le donne lavoratrici dipendenti, che curano famiglia e genitori anziani, le buttiamo via?
    Ci sono molte smidollate, ma anche professioniste serie, lo stesso si può dire di certi uomini che in virtù dell’essere uomo, si prendono il lusso di abbandonare la moglie, compagna o fidanzata, perché incinta, o se non peggio, vuole che abortisca.

Lascia un commento