Fregatura Fund: i soldi promessi da Conte non esistono, i clandestini sì

Condividi!

Non solo sono pochi, tardivi e ci indebitano mentre noi foraggiamo la Ue, i soldi del cosiddetto ‘Recovery Fund’ che Conte va promettendo a tutti da mesi non esistono.

Recovery,ok proposta tedesca.No 8 Paesi
Otto Paesi:Polonia,Ungheria,Belgio,Lus-
semburgo, Olanda,Finlandia, Danimarca e
Austria,per ragioni diverse,hanno vota-
to contro la proposta di mediazione te-
desca sullo Stato di diritto legato al-
le condizionalità del Budget.Il compro-
messo sul meccanismo dello Stato di di-
ritto è comunque passato a maggioranza
qualificata.Il voto è avvenuto durante
la Conferenza degli ambasciatori Ue.

Clauss,l’ambasciatore tedesco presso la
Ue,si è detto preoccupato che “si vada
incontro a un blocco sull’insieme dei
negoziati” e a ulteriori ritardi.

Se questi Paesi si oppongono è chiaro che salterà tutto. Ma intanto, in cambio di questi soldi che non esistono, Conte e il suo governo hanno accettato di trasformare l’Italia nel campo ‘profughi’ della UE.




Vox

6 pensieri su “Fregatura Fund: i soldi promessi da Conte non esistono, i clandestini sì”

  1. E il bello è che confindustria segue la narrativa demenziale di questo terrone di merda. Chiunque sia dotato di un minimo di raziocinio sa che quei soldi non esistono, ma anche se esistessero sarebbe un crimine inaudito utilizzare dei fondi macroeconomici per investimenti del tutto arbitrari dopo aver scientemente distrutto per sempre la piccola e media impresa per un raffreddore spacciato per pandemia.

    1. Confindustria lo segue xché la cosiddetta sinistra ha da anni assecondato gli interessi degli industriali e grandi imprenditori annullando tutele e diritti dei lavoratori, favorendo il precariato ed ora, tocco finale, cassa integrazione e telelavoro!Test per verificare quanto possano ulteriormente tagliare il personale le aziende facendo scoppiare i superstiti e pagando meno quelli che operano da casa.Avanti così e presto a poter pagare le tasse saranno 4 gatti ma credo che il piano non sia a lungo termine, vogliono prosciugare il paese e poi sparire all’estero a godersi i miliardi rubati mentre qui sarà l’inferno.

Lascia un commento