Branco di ‘giostrai’ stupra a turno bimba italiana di 11 anni

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Trascinata in un vicolo e violentata a turno da quattro giostrai. Rinvio a giudizio dei quattro rom accusati di avere stuprato la bimba durante la festa della Madonna di Fatima, ad Aragona, dove era stato allestito un luna park in cui gli imputati lavoravano.

Si tratta di Bogdan Petru Corcoz, 22 anni, di origini rumene e residente ad Aragona; Vasile Lucian Isache, 25 anni, anche lui residente ad Aragona e nato in Romania; Costantin Cosmin Babiuc Pavel, 24 anni, rumeno e Riccardo Fonte, 60 anni, di Caltanissetta. Sono accusati di violenza sessuale di gruppo aggravata.

La bambina ha confermato in aula i fatti oggetto della denuncia che ha fatto scattare l’inchiesta e adesso il rinvio a giudizio. “Sono stata costretta ad abbassarmi i pantaloni e, a turno, hanno abusato di me. Ero andata con le mie amiche alle giostre, mi sono avvicinata a una bancarella e sono stata trascinata nel vicolo da alcune persone. Mi hanno trattenuto con la forza e mi hanno violentata”.

La presunta vittima, all’epoca dei fatti, il 13 maggio del 2015, doveva ancora compiere dodici anni. Il dibattimento si celebrerà davanti ai giudici della prima sezione penale presieduta da Alfonso Malato.




Vox

5 pensieri su “Branco di ‘giostrai’ stupra a turno bimba italiana di 11 anni”

  1. Riccardo Fonte di Caltanissetta ….. Spero ti daranno la caffettiera in galera, magari in doccia….non temere, pure in isolamento o in infermeria , AVRAI LA TUA CAFFETTIERA,brutto pezzo dimmerda!!!

Lascia un commento