Cure, occhiali, denti gratis e tessera sanitaria anonima per tutti i clandestini

Condividi!

Prima i clandestini. Al momento, l’eredità del PD è questa. Per settimane i media e i politicanti dicevano che dovevamo regolarizzare i clandestini perché, altrimenti, non potendosi curare saremmo stati tutti a rischio per l’epidemia di coronavirus.

Era, ovviamente, una stupidaggine come quella secondo cui sarebbero seriviti per lavorare nei campi.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’Italia infatti riconosce agli «stranieri irregolarmente presenti» sul territorio nazionale una corsia preferenziale, riservata ed esclusiva, in cui sono garantite cure e prestazioni che gli italiani possono solo sognare.

Basta un tesserino (Stp) e si ha la strada spianata nell’accesso alle prestazioni di una delle migliori sanità del mondo, soprattutto con un medico «di manica larga» o l’ausilio di associazioni di volontariato più o meno ideologicamente impegnate. E non si tratta solo di interventi urgenti o salvavita, come sarebbe comprensibile, e in linea con giuramenti e deontologia.

Si va molto oltre «le cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti o essenziali», chiarisce il medico che decide di parlarne. Ne ha avuto diretta esperienza. E spiega di cosa sta parlando: «Per esempio una visita dal diabetologo per la glicemia, o le lastre al torace, o le cure dentarie».

«Protesi, occhiali e ogni ausilio medico gratis per non parlare della completa esenzione per l’acquisto di medicine».

Il tesserino si chiama Stp (Straniero temporaneamente presente) e può essere chiesto «presso qualsiasi Asl».

Il tesserino è valido 6 mesi – informa sul suo sito – ma «rinnovabile». Si rivolge allo straniero irregolare: «Puoi anche chiedere che il tesserino sia rilasciato senza l’indicazione del tuo nome e cognome».

E assicura i clandestini: «L’accesso alle strutture sanitarie non può comportare alcun tipo di segnalazione alle pubbliche autorità. Tieni comunque presente che in alcuni casi (motivi di ordine pubblico o per altri gravi motivi) la pubblica autorità potrà ottenere il referto, come avviene anche con i cittadini italiani».

Insomma, stai tranquillo, caro clandestino, puoi farti i denti nuovi a spese degli italiani. E nessuno mai ti denuncerà.

«Attraverso il Pronto soccorso è possibile accedere a ogni cura – racconta un medico -. L’emergenza urgenza acuta viene garantita a tutti, però qui si parla di prestazioni banali, rese a persone esplicitamente irregolari, mentre gli italiani se le pagano, o rinunciano dovendo scegliere se curare l’una o l’altra fra più patologie».

«Queste persone hanno tutto – prosegue – e molti lo esigono, con arroganza, e in genere i medici concedono tutto, per non essere accusati di razzismo. Appuntamenti, attese brevi, ricette bianche, hanno capito tutto e sono imbeccati dalle associazioni di volontariato».

E pagate tutto voi.




Vox

5 pensieri su “Cure, occhiali, denti gratis e tessera sanitaria anonima per tutti i clandestini”

  1. se io fossi medico nn farei un cazzo……. mi farei denunciare , ma almeno l abusibo verrebbe segnalato ed espulso, il giuramento di ippocrate e’ un altra gande cagata, e non tutti i medici lo fanno, uno e’ medico e puo avere le sue cazzo di idee si o no?…. ho fatto una soletta per spina calcarea 105 euro, vistita medica e bombardamento al tallone 150 (rigorosamente in nero), non si capisce perche nel 2000 uno debba ubbidire alle puttanate dette da un grec0 3000 anni fa, ma chi se ne fotte! se il negro ha i soldi paga e di cura, altrimenti possono andare dallo stregone del villaggio…., ma sono sono le nostre riZorZe?, non dovrebbero essere loro a pagare noi?

    1. mi pongo un altra domanda… se io fossi medico , da un punto di vista assicurativo DEVO sapere chi curo!… se faccio un errore il tizio mi puo denunciare, ma se uno viene con una tessera e opero bene, e poi viene uno sconosciuto col quale non ho nulla a che fare e dice che invece ho curato lui e male, anche se non e’ vero, come faccio a difenermi?….. altra questione, ma questi con la tessera, come fanno a prenotarsi?…. io vado allo sportello do il mio nome e mi dicono venga tra 3 mesi, e questi come si prenotano? lasciando i segni geroglifici ?, o visto che so negri , hanno il diritto di essere curati immediatamente?

  2. Con il covid poi ancora più facile per loro. Io purtroppo queste cose le so, ma il 95% della gente le ignora, altrimenti anche chi vota PD, si sarebbe opposto, tranne quella minima percentuale che ha interessi economici legati all’ affare migranti. Quando alla gente togli le libertà ed i diritti essenziali, di cui questo è il principale, gli italiani fanno presto a “voltare gabbana”, solo che avviene quando è tardi.
    In Emilia Romagna una sorta di comunicato,simile a quello dell’articolo, lo si trova affisso in certe strutture sanitarie pubbliche.

Lascia un commento